Eolico: avviato in Francia il progetto “Vertiwind”

28/01/2011

Il progetto prevede la sperimentazione e l’installazione in mare di una turbina galleggiante tripala ad asse verticale, della potenza di 2 MW, progettata per essere installata su fondali di oltre 50 metri

La francese Technip ha annunciato il progetto Vertiwind, con l’obiettivo di realizzare e testare un prototipo di turbina eolica galleggiante ad asse verticale.
Il progetto di Technip, società di ingegneria attiva principalmente nell’industria petrolifera e del gas, è condotto in collaborazione con EDF Energies Nouvelles, Converteam e Nénuphar, la società, quest’ultima, che ha sviluppato concettualmente la nuova turbina.

Si tratta di una turbina tripala di cui è già in esercizio a terra - dal marzo 2010 - un prototipo sperimentale da 35 kW. Il progetto prevede di realizzare entro il 2012 un primo esemplare a piena potenza (2 MW) da sperimentare a terra, per poi installare la prima turbina in mare entro il 2013. La struttura di galleggiamento è costituita da un tripode realizzato con tre grandi piloni cavi, ancorati al fondo con tiranti di acciaio, e installabile in mari con profondità superiore ai 50 metri.

Secondo i progettisti, i vantaggi delle turbine ad asse verticale si enfatizzano proprio nelle installazioni off-shore galleggianti. Infatti questo tipo di turbine ha il centro di gravità molto basso rispetto alle convenzionali turbine ad asse orizzontale (che hanno la navicella a 80-100 sul livello del mare), cosa che garantisce maggiore stabilità alla struttura di galleggiamento e riduce gli sforzi giroscopici. Inoltre non sono necessari sistemi di orientamento del rotore, l’architettura delle pale è più semplice, non è previsto il moltiplicatore di giri, non sono necessarie complesse operazioni in mare con gigantesche gru per l’installazione. Il tutto si traduce in minori costi e, soprattutto, in una maggiore robustezza di sistema, con minore necessità di manutenzione e rischi di malfunzionamenti.

Da notare che Technip ha già esperienza di turbine eoliche galleggianti, avendo curato per conto della norvegese Statoil l’installazione di Hywind, che è stata la prima turbina eolica galleggiante in assoluto, benché di concezione del tutto diversa da Vertiwind

 
 
  • Alerting

Seleziona gli argomenti su cui desideri ricevere comunicazioni via e-mail nel caso di aggiornamenti.
Il dato sarà trattato nel rispetto del D.Lgs 196/03

Approfondimenti


Seleziona gli argomenti su cui desideri ricevere comunicazioni via SMS nel caso di aggiornamenti.
Il dato sarà trattato nel rispetto del D.Lgs 196/03

Approfondimenti


 

Dove siamo

La capacità installata da fonti rinnovabili è 9.136 MW, con oltre 717 impianti in esercizio in 16 Paesi

Enel Green Power Mobile

Due applicazioni per simulare la produzione di energia solare e per scoprire il funzionamento di un impianto eolico

Solare

Solare

Per quanto riguarda gli sviluppi più avanzati della tecnologia fotovoltaica, siamo impegnati nell'analisi dei vantaggi delle diverse opzioni disponibili

Eolico

Eolico

Sugli impianti attualmente in realizzazione, le linee guida di EGP prevedono la progettazione di layout compatibili con l'ambiente con un adeguato dimensionamento del numero di turbine per area

Idroelettrico

Idroelettrico

Enel Green Power ha sviluppato un know-how importante che la pone all'avanguardia nel mondo nello sviluppo di questa fonte di energia rinnovabile, pulita ed economica

Geotermico

Geotermico

L'Italia è il Paese dove l'energia geotermica è stata sfruttata per la prima volta a fini industriali ed è tuttora uno dei principali produttori di energia geotermolettrica

Biomasse

Biomasse

Lo sfruttamento della risorsa "biomasse" rappresenta un capitolo importante nello sviluppo delle fonti rinnovabili in Europa

CO2 Neutral