Il "made in Italy" porta il sole negli Emirati Arabi

Lunedì, 16 gennaio 2017

Enel Green Power ha installato due impianti solari sul tetto dell’Ambasciata d’Italia ad Abu Dhabi, un progetto realizzato con prodotti e collaborazioni interamente italiane.

Enel Green Power porta energia pulita e tutta italiana per gli Emirati Arabi Uniti, a oltre quattromila chilometri di distanza dal Bel Paese.

Nel centro di Abu Dhabi, sul tetto dell’edificio che ospita l’ambasciata d’Italia, abbiamo installato due impianti solari con una capacità installata totale di 27 kWp, in grado di produrre 40.000 kWh all’anno.

“L’intero progetto, dall’idea iniziale fino alla sua esecuzione, è interamente Made in Italy”, commenta Massimiliano Tarantino, responsabile del Business Development di Enel Green Power per il Middle East. 

“Gli oltre 200 pannelli installati sul tetto dell’ambasciata sono stati prodotti in Sicilia, nella nostra azienda 3SUN a Catania, e sono italiane anche l’azienda fornitrice dell’unità di conversione come il contractor del progetto.”

– Massimiliano Tarantino

Grazie alla cooperazione tra l’ambasciata d’Italia ed Enel Green Power, è stato possibile dare vita al primo progetto fotovoltaico mai realizzato sul tetto di un’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti. Una storia di successo interamente italiana che punta verso un’economia sempre più verde.

“Siamo molto soddisfatti di questo innovativo e sostenibile progetto di generazione di energia che abbiamo realizzato ad Abu Dhabi in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia”, ha detto invece l’amministratore delegato di Enel Francesco Starace

“I progetti legati alle Ambasciate verdi sono stati lanciati da EGP nel 2010, avviando uno dei futuri pilastri della filosofia Open Power: aprire la nostra energia a nuove partnership.”

– Francesco Starace

Il progetto ad Abu Dhabi rientra infatti nell’iniziativa Farnesina Verde lanciato dal ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

La collaborazione con Enel Green Power ha preso il via nel 2010 a Brasilia, dove è stato realizzato il primo impianto solare fotovoltaico presso un'Ambasciata, coniugando attenzione all'ambiente e promozione del Made in Italy.

Anche l’ambasciata d’Italia a Bucarest ha recentemente acquisito due biciclette elettriche, a batteria ricaricabile, donate da Enel Green Power e Ducati Energia Romania che consentiranno di sostituire l’utilizzo dell’auto nelle consegne cittadine della posta, riducendo l’impatto ambientale e il costo della benzina finora utilizzata.

Infine si è unito alla rete di Farnesina Verde anche il consolato generale italiano a Rio de Janeiro, collaborando con Enel Green Power per l'istallazione di un impianto fotovoltaico sul terrazzo dell'edificio patrimoniale Casa d'Italia.