Isole Canarie: il Ministro dell’Economia e dell’Industria visita il parco eolico Barranco di Tirajana potenziato pecentemente

Martedì, 7 marzo 2017

Sono stati sostituiti sette aerogeneratori per uno solo che duplica quasi la potenza del parco. La produzione del nuovo parco equivarrà al consumo medio annuale di 1830 famiglie delle canarie ed eviterà l’emissione di 4845 tonnellate/anno di CO2 nell’atmosfera.

 

Il ministro dell’Economia, industria, commercio e cultura del Governo delle Canarie (Spagna), Pedro Ortega e il direttore generale di Endesa nelle Canarie, Pablo Casado, accompagnati dal viceministro dell’Industria, energia e commercio Adrián Mendoza, dal direttore dell’Istituto Tecnologico delle Canarie (ITC), Gabriel Megías e dal responsabile di Enel Green Power Spagna, azienda di rinnovabili 100% di Endesa, Eolo González hanno realizzato il 3 marzo una visita tecnica al parco eolico Barranco di Tirajana recentemente potenziato.

Il parco è proprietà al 60% di Enel Green Power Spagna e per il 40% restante di ITC, dipendente dal Ministero dell’Industria del Governo delle Canarie attraverso la società Eolica di Tirajana S.L.

Attenendosi alla disposizione del 15 novembre 2016 che ha fissato le condizioni tecnico-amministrative per il potenziamento dei parchi eolici esistenti, la società ha sollecitato il potenziamento del parco eolico per sostituire i 7 aerogeneratori installati – sei da 160 kW e uno da 300 kW di potenza nominale - con una sola macchina di potenza maggiore e rendimento che ha quasi duplicato la potenza nominale del parco perché è passata da 1260 kW a 2000 kW

La produzione media sperata dal nuovo parco eolico ruota intorno ai 6000 MWh/anno [megawatt/hora/anno], praticamente il doppio che il parco esistente produceva fino alla data, una produzione che equivale al consumo medio annuale di 1830 famiglie delle canarie.

La messa in funzione del parco eolico potenziato permette di prevedere, inoltre, un risparmio annuale di combustibile di 1601 Tep (tonnellate equivalente di petrolio) che eviterà la emissione in atmosfera di 4845 di CO2 tonnellate/anno.