Spagna, al via la costruzione di quattro nuovi impianti eolici nella provincia di Saragozza

Pubblicato lunedì, 1 aprile 2019

“Questi progetti, parte dei 900 MW che stiamo costruendo in Spagna, rafforzano il nostro impegno a consolidare ulteriormente il mix di generazione rinnovabile del Paese, aiutandolo a raggiungere i suoi obiettivi nel campo delle fonti green. Inoltre, stiamo facendo leva sulla ricchezza spagnola di fonti di energia rinnovabile, promuovendo attivamente l'innovazione e la sostenibilità adottando le migliori pratiche internazionali nella fase di costruzione”

– José Bogas, Chief Executive Officer di Endesa

Si prevede che i quattro impianti entreranno in servizio entro la fine del 2019. Una volta pienamente operativi, saranno in grado di generare 375 GWh all’anno ed evitare così l’immissione annuale di 247,894 tonnellate di C02 nell’atmosfera.

In dettaglio, le undici turbine dell’impianto di Campoliva I, a Villamayor de Gállego, avranno una capacità installata di 36 MW. Le 6 turbine di El Campo, avranno invece una capacità di 20 MW. Le 9 turbine del Santo Domingo de Luna, a Luna and Las Pedrosas, avranno 30 MW di capacità mentre i 7 aerogeneratori di Loma Gorda, a Fuendetodos, avranno una capacità di 24 MW.

Grazie a questi nuovi progetti, EGP ha ora 10 impianti eolici in costruzione in Spagna, tutti in Aragona. Sei di questi sono nella provincia di Teruel - Muniesa, Farlán, San Pedro de Alacón, Allueva, Sierra Pelarda e Sierra Costera – mentre i nuovi Campoliva I, El Campo, Santo Domingo de Luna e Loma Gorda in quella di Saragozza.

Tutti i progetti entreranno in funzione entro la fine del 2019, portando così la capacità complessiva installata a 328 MW, generando energia complessiva pari a 1.080 GWh anno ed evitando l’emissione in atmosfera di 717,020 tonnellate di C02 all’anno.

Nelle costruzioni dei suoi nuovi impianti eolici, EGP impiega strumenti e tecniche all'avanguardia, come droni per il rilevamento topografico, tracciamento intelligente delle componenti delle turbine, piattaforme digitali avanzate e soluzioni software per il monitoraggio e il supporto da remoto delle attività del sito e per la messa in servizio degli impianti.

Questi strumenti consentiranno una raccolta dei dati più rapida, accurata e affidabile delle attività di costruzione, migliorando la qualità generale del cantiere e facilitando la comunicazione tra i team in loco e fuori sede.

Inoltre, la costruzione dei nuovi quattro impianti è basata sul modello di Enel Green Power conosciuto come “cantiere sostenibile”, che include l’installazione di pannelli solari fotovoltaici su ogni edificio necessario alla costruzione così da coprire parte dei bisogni energetici del cantiere stesso.

Ma non solo, perché saranno attuate misure di risparmio idrico attraverso l'installazione di serbatoi d'acqua e sistemi di raccolta dell'acqua piovana.

Dopo il completamento dei lavori di costruzione, sia i pannelli fotovoltaici che le attrezzature per il risparmio idrico saranno poi donati per uso pubblico ai comuni in cui si trovano i progetti.

I dieci impianti solari in costruzione a Tereul e Saragozza sono parte dei 540 MW di energia assegnati a EGP dopo la gara del maggio 2017 indetta dallo Stato spagnolo.

In Aragona, in particolare, EGP ha investito circa 434 milioni di euro per la costruzione di ulteriori 12 parchi eolici per una capacità totale superiore a 370 MW e in grado di generare circa 1.240 GWh all'anno.

I restanti 170 MW di capacità eolica saranno localizzati in Andalusia, Castilla e León, Castilla La Mancha e Galizia.

Una volta operative, le nuove strutture genereranno un totale di circa 1.750 GWh all'anno. In Estremadura e in Murcia, EGP ha anche avviato la costruzione di 339 MW di capacità solare assegnati nella gara di luglio 2017 del governo.

L'investimento complessivo per la costruzione delle 879 MW di impianti eolici (540 MW) e solari (339 MW) aggiudicati nelle ultime due gare supererà gli 800 milioni di euro entro il 2020.

Tutti i nuovi progetti aumenteranno la capacità rinnovabile di EGP del 52,4%.