EGP collega alla rete il parco solare di Totana, da 85 MW

Pubblicato martedì, 17 settembre 2019

“L’entrata in funzione di questo progetto rappresenta un grande traguardo per l'azienda, non solo perché si tratta di un impianto costruito a tempo di record, ma perché abbiamo utilizzato tecniche e sistemi di costruzione ad alta tecnologia inediti in Spagna. Si tratta di un ulteriore passo avanti nell'impegno di Endesa nella produzione di energia pulita, uno dei pilastri della politica nazionale di transizione energetica.”

– José Bogas, CEO di Endesa

EGP sta lavorando alla costruzione di circa 900 MW di progetti di energie rinnovabili con un investimento totale di oltre 800 milioni di euro in due diverse tecnologie. L'azienda sta costruendo al momento:

 

  • 339 MW di energia solare fotovoltaica, assegnati a EGP nella terza asta per le energie rinnovabili del governo spagnolo, tenutasi nel luglio 2017;
  • 519 MW di energia eolica, di cui 445 MW fanno parte dei 540 MW di energia eolica assegnati alla società nell'asta di capacità di energia rinnovabile indetta dal governo spagnolo nel maggio 2017.

 

La costruzione di questa capacità rinnovabile risponde alla strategia di Endesa di decarbonizzare il proprio mix di generazione, un processo la cui pietra miliare è il raggiungimento di 8,4 GW di capacità installata rinnovabile entro 2021, rispetto agli attuali 6,5 GW, con un investimento complessivo di circa 2.000 milioni di euro.

L'impianto fotovoltaico, composto da 248.000 moduli, sarà in grado di produrre circa 150 GWh all'anno, evitando l'emissione in atmosfera di circa 104.000 tonnellate di CO2 ogni anno.

La realizzazione del parco di Totana si basa sul modello di “Cantiere Sostenibile” di Enel Green Power che prevede l'utilizzo di energie rinnovabili in fase di realizzazione grazie a un impianto fotovoltaico che copre il fabbisogno energetico dei lavori, nonché la realizzazione di iniziative per coinvolgere la popolazione locale nello sviluppo del progetto. I pannelli solari utilizzati nella costruzione saranno donati al Centro Diurno José Moyá (per le persone con problemi mentali), che EGP ha anche dotato con un'illuminazione efficiente. Altre azioni includono il riciclaggio dei rifiuti e il compostaggio dei materiali organici durante la fase di costruzione.

EGP segue un modello di sviluppo degli impianti che incorpora azioni di creazione di valore sociale per le zone in cui li costruisce, il cosiddetto modello CSV (Creating Shared Value). In particolare, le iniziative di CSV svolte a Totana riguardano la creazione di posti di lavoro in numerosi settori oltre che in quello della costruzione, come i trasporti e il catering; l’organizzazione di corsi di formazione sulle attività operative per favorire l’occupazione locale; e l’attuazione di programmi di sensibilizzazione ambientale per le scuole, il José Moyá Day Centre e le altre associazioni locali.