In Grecia, l’impianto eolico di Kafireas fa girare l’economia locale in maniera sostenibile

Pubblicato martedì, 15 ottobre 2019

“Questo importante progetto sottolinea il nostro impegno globale nei confronti delle energie rinnovabili e della decarbonizzazione, in linea con il perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, nonché con il nostro impegno per un mix di generazione diversificata a livello nazionale generation in the nation.”

– Antonio Cammisecra, Ceo di Enel Green Power

In Grecia, Enel Green Power gestisce già due parchi eolici a Karystos: Iliolousti I da 7,5 MW e Iliolousti II da 9 MW. Con Kafireas, l'azienda ha raggiunto oltre 460 MW di capacità installata da eolico (circa 354 MW), solare (circa 90 MW) e idroelettrico (circa 20 MW).

Kafireas, che è composto da 67 turbine eoliche distribuite su sette parchi, sarà in grado di generare circa 480 GWh all'anno, e favorire la riduzione delle emissioni annue di CO2 nell'atmosfera di circa 494.000 tonnellate. La struttura sarà supportata da un Power Purchase Agreement (PPA) ventennale, stipulato con DAPEEP, l’operatore ellenico del mercato dell'elettricità.

La costruzione dell'impianto eolico è stata basata sul modello di "Cantiere Sostenibile" di Enel Green Power, che ha incluso il riciclaggio di 550.000 tonnellate di prodotti di scavo per il ripristino di una cava inattiva e il riutilizzo di 10 tonnellate di materiali da costruzione, come i pallet di legno, che sono stati utilizzati – in collaborazione con le comunità locali - per restaurare le stalle dei pastori della zona. Il sito di costruzione, inoltre, è stato reso energeticamente indipendente e ad emissioni zero grazie all’installazione di pannelli fotovoltaici.

“Oltre alla fornitura di energia a emissioni zero a livello nazionale, questo progetto ha anche un forte focus locale, poiché stiamo supportando i nostri stakeholder sull’isola ad Evia, portando avanti iniziative di sostenibilità volte a migliorare l'economia dell'isola, oltre che a intraprendere attività di protezione ambientale.”

– Antonio Cammisecra, CEO di Enel Green Power

In linea con il modello di creazione di valore condiviso (CSV) adottato da Enel Green Power - che mira a combinare lo sviluppo del business con le esigenze delle comunità locali - sono state intraprese azioni a sostegno dell'apicoltura locale e dell'allevamento del bestiame. Altre iniziative hanno coinvolto la riforestazione di circa 100 ettari di terreno, tra cui il castagneto da 64 ettari di Kastanologgos con l'obiettivo di ricreare e tutelare l'ecosistema generale, sostenere le attività forestali e promuovere il turismo sostenibile.