ENEL GREEN POWER E SIMEST PER LO SVILUPPO DI PROGETTI RINNOVABILI IN COSTA RICA E MESSICO

Published on lunedì, 17 dicembre 2012

Gli impianti sono un idroelettrico in Costa Rica da 50 MW in corso di realizzazione e un eolico in Messico da 74 MW già in esercizio.
Prosegue così la collaborazione tra la società italiana delle rinnovabili e la finanziaria pubblico-privata iniziata con lo sviluppo dell’impianto idroelettrico di Palo Viejo in Guatemala, recentemente completato.

Roma, 17 dicembre 2012 – Due impianti rinnovabili in Costa Rica e Messico di Enel Green Power beneficeranno dell’affiancamento finanziario di Simest, la finanziaria pubblico-privata che promuove lo sviluppo delle imprese italiane all’estero.
 
Si tratta dell’impianto idroelettrico di Chucas in Costa Rica, con una capacità installata di 50 MW, e dell’impianto eolico di Bi Nee Stipa II, in Messico, con una capacità di 74 MW.

La partecipazione di Simest al capitale di entrambi i progetti, per 10 milioni di euro complessivi,  garantirà a Enel Green Power l’accesso a un contributo in conto interessi, erogato dalla stessa Simest.

Prosegue così la collaborazione tra Enel Green Power e Simest, dopo l’operazione portata a termine nel primo semestre del 2010 per lo sviluppo dell’impianto idroelettrico di Palo Viejo, in Guatemala, entrato in esercizio nel primo trimestre di quest’anno.

“Siamo lieti di proseguire la proficua collaborazione con Simest, con la quale portiamo avanti progetti in grado di generare importanti benefici in termini di sviluppo economico, nel pieno rispetto dell’ambiente – ha dichiarato Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel Green Power. I progetti che stiamo realizzando confermano la nostra volontà di crescita nel settore delle rinnovabili in America Latina dove siamo già fortemente presenti, nonché la nostra strategia di far ricorso al debito per finanziare i progetti in sviluppo, in alternativa all’utilizzo dei flussi di cassa generati da EGP, solo quando questo valorizza maggiormente i progetti  o  le fonti di finanziamento siano particolarmente vantaggiose.” 

“E’ per noi fonte di grande soddisfazione – commenta Massimo D’Aiuto, Amministratore Delegato di SIMEST – contribuire alla realizzazione di un progetto di questa portata, dopo quello che abbiamo già supportato in Guatemala, che renderà possibile un ulteriore sviluppo per Enel Green Power nell’area. Il settore delle energie rinnovabili rappresenta infatti una fetta importante della nostra attività e, negli ultimi 3 anni, ha avuto un forte incremento. Ad oggi i progetti di partecipazione approvati in aziende operanti nel settore delle energie innovabili sono 16, verso 11 diversi paesi tra i quali prevalgono oltre il centro America, Italia ed USA, per investimenti complessivi per 1.134 milioni di euro”.

SIMEST S.p.A. è la finanziaria pubblico – privata che dal 1991 sostiene lo sviluppo delle imprese italiane impegnate a realizzare progetti di internazionalizzazione. Il 76% del suo capitale è detenuto, da novembre 2012, da Cassa Depositi e Prestiti, mentre il 24%  è in mano alle principali banche italiane (Unicredit, Intesa Sanpaolo, Montepaschi, BNL, ecc) ed associazioni imprenditoriali.
Può acquisire partecipazioni nelle imprese all’estero, fuori dell’UE, fino al 49% del capitale sociale, sia investendo direttamente che attraverso il fondo di Venture Capital. Dal 2011 può acquisire, a condizioni di mercato e senza agevolazioni,   partecipazioni fino al 49% del capitale sociale di imprese italiane o loro controllate nell’Unione Europea (inclusa l’Italia),  che sviluppino investimenti produttivi  e di  innovazione e ricerca (sono esclusi i salvataggi). Gestisce inoltre incentivi per le attività di internazionalizzazione e fornisce servizi di assistenza tecnica e consulenza professionale alle aziende italiane che attuano processi di internazionalizzazione.


Enel Green Power è la società del Gruppo Enel interamente dedicata allo sviluppo e gestione delle attività di generazione di energia da fonti rinnovabili a livello internazionale, presente in Europa e nel continente americano. Con una capacità di generazione di energia da acqua, sole, vento e calore della terra pari, nel 2011, a 22,5 miliardi di kWh – una produzione in grado di soddisfare i consumi di oltre 8 milioni di famiglie e di evitare l’emissione in atmosfera di più di 16 milioni di tonnellate di CO2 - Enel Green Power è leader a livello mondiale, grazie a un mix di tecnologie ben bilanciato, con una produzione largamente superiore alla media del settore.  L’Azienda ha una capacità installata di oltre 7.700 MW, con un mix di fonti che comprende l’eolico, il solare, l’idroelettrico, il geotermico e le biomasse. Attualmente, i circa 700 impianti operativi di EGP sono collocati in 16 paesi in Europa e nel continente americano.
In America Latina, Enel Green Power gestisce impianti da fonti rinnovabili in Messico, Costa Rica, Guatemala, Panama, Cile e Brasile, per una capacità installata totale di 901 MW. Nell’eolico la società, oltre a due impianti in Messico per 144 MW totali, ha un impianto per 24 MW in Costa Rica e sta realizzando tre progetti in Brasile da 90 MW totali. Grazie all’esperienza secolare nel campo dell’energia geotermica, Enel Green Power sta sviluppando nuove opportunità in questo settore. In Cile, in particolare, si stanno esplorando varie concessioni che hanno potenzialità per oltre 100 MW.


Tutti i comunicati stampa di Enel Green Power sono disponibili anche in versione Smartphone e Tablet.
Puoi scaricare la App Enel Mobile su: Apple Store, Google Play e BlackBerry App World

Costa Rica | dicembre, 17 2012

1656704-1_PDF-1.pdf

PDF (0.06MB)DOWNLOAD