ENEL AVVIA LA PRODUZIONE DEL SUO PIÙ GRANDE IMPIANTO SOLARE IN NORD AMERICA

Published on martedì, 27 giugno 2017

Il parco solare di Aurora, da 150 MW, è il primo impianto solare fotovoltaico di Enel nel Minnesota

La costruzione di Aurora ha richiesto un investimento complessivo di circa 290 milioni di dollari USA

Roma, 27 giugno 2017 – Enel S.p.A. (“Enel”), tramite la sua controllata Enel Green Power North America, Inc. (“EGP-NA”), ha avviato le attività del parco solare fotovoltaico Aurora, da 150 MWdc1, nel Minnesota (USA). Aurora è il più grande impianto nel portafoglio solare nordamericano di Enel.

“Il completamento di Aurora costituisce un'altra tappa fondamentale nella nostra continua e solida avanzata nel mercato USA", ha commentato Rafael Gonzalez, responsabile di Enel Green Power North America. "Siamo orgogliosi di partecipare alla crescita dell'economia energetica del Minnesota attraverso la massimizzazione del modello solare distribuito di scala industriale. Questo modello, che implementiamo nell'impianto solare Aurora, consiste nell'installazione di più siti fotovoltaici di piccole dimensioni per fornire energia elettrica rinnovabile alle comunità locali di tutto lo Stato, valorizzando il nostro approccio "open power" per offrire accesso all'energia a più persone, nuove tecnologie e nuovi utilizzi. Il design innovativo di Aurora evidenzia come le fonti rinnovabili siano in grado di offrire energia sostenibile e affidabile alle comunità locali, coniugando significativi benefici ambientali con il valore economico”.

Il parco solare Aurora, di proprietà di Aurora Distributed Solar, LLC, una controllata di EGP-NA, si compone di 16 impianti fotovoltaici distribuiti sul territorio del Minnesota. Aurora può generare circa 210 milioni di kWh all'anno, pari alla domanda energetica di oltre 17.000 famiglie statunitensi, evitando l'emissione in atmosfera di oltre 150.000 tonnellate di CO2 all’anno.

L'investimento complessivo nella costruzione di Aurora è pari a circa 290 milioni di dollari USA. L'impianto fotovoltaico vende la propria energia nel quadro di un contratto di fornitura a lungo termine stipulato con la utility Xcel Energy del Minnesota.

Il modello solare distribuito di scala industriale offre una gamma di vantaggi, tra cui una riduzione delle perdite di rete e l'eliminazione dei costi di trasmissione, grazie alla prossimità delle diverse comunità servite, nonché la diversificazione geografica degli asset di generazione da fonti rinnovabili. Ciascuno dei 16 impianti del parco Aurora utilizza inseguitori solari monoassiali per massimizzare l'efficienza e la produzione, e fornisce energia rinnovabile alla rete di distribuzione di Xcel Energy.

Con l’entrata in esercizio del parco solare Aurora, la capacità installata totale di EGP-NA nel Minnesota è salita a 380 MW. EGP-NA già possiede e gestisce due impianti eolici nello Stato, Prairie Rose (200 MW) e Minnesota Wind (30 MW). Aurora è il terzo impianto solare che la società costruisce negli Stati Uniti, in aggiunta agli esistenti impianti di Stillwater in Nevada e Sheldon Springs in Vermont.

EGP-NA è proprietario e gestore leader di impianti di energia rinnovabile nel Nord America, con impianti operativi e in via di sviluppo in 23 stati USA e due province canadesi. EGP-NA gestisce circa 100 impianti ed ha una capacità gestita superiore a 3,3 GW distribuita fra le fonti rinnovabili idroelettrica, eolica, geotermica e solare.

Enel Green Power è la divisione Energie rinnovabili del Gruppo Enel, e si occupa dello sviluppo e della gestione di impianti da fonti rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, America, Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell'energia verde con una capacità gestita di 38 GW composta da un mix di generazione che include eolico, solare, geotermia, biomasse e idroelettrico, Enel Green Power è all'avanguardia nell'integrazione di tecnologie innovative, quali i sistemi di accumulo, negli impianti da fonti rinnovabili.

1 I pannelli solari da 150 MWdc trasmetteranno fino a 100 MWac di picco nella rete.

Solare | giugno, 27 2017

1667348-1_PDF-1.pdf

PDF (0.08MB)DOWNLOAD