Romania: l’energia verde della foresta di smeraldo

Martedì, 22 Marzo 2016

“Nei 24.963 mila ettari della riserva naturale, fatta di foreste, laghi e paludi, vivono 141 specie di uccelli e 13 specie di pesci”

L’Unione internazionale per la conservazione della natura e delle risorse naturali (International Union for Conservation of Nature and Natural Resources - IUCN) ha inserito il parco nella lista delle zone da tutelare e valorizzare.

A rendere unico il parco non è solo la “foresta di smeraldo” ma anche il risultato della singolare interazione tra uomo e natura che nei secoli ha plasmato un ambiente dal significativo valore ecologico, biologico, culturale e paesaggistico.

Il monastero fortificato del Quattrocento, il villaggio di Comana, la cartiera Moara sono costruzioni dell’uomo immerse armonicamente nella natura così come i pontili per le imbarcazioni e i camminamenti sulle lagune per gli amanti del bird-watching.

Quattro anni, 22mila querce

Abbiamo dato vita al progetto Mega Tree nel novembre 2012 coinvolgendo gli abitanti della regione in una formula di promozione delle fonti rinnovabili molto particolare: ad ogni 10MWh di energia verde consumata dai cittadini EGP prometteva di piantare nel parco una piccola quercia.

“Dal 2012 al 2015 i lavoratori di EGP in Romania e le loro famiglie, guidati dai volontari della ong MaiMultiVerde, hanno piantato nel parco di Cumana 22mila piccole querce.”

La riserva negli anni aveva visto diminuire il numero delle querce, piante tradizionali della flora della riserva, che erano state soppiantate dalla crescita naturale di arbusti di minor valore in termini ecologici.

L’amministrazione e l’autorità forestale del parco aveva promosso un piano di reintroduzione della quercia e ha trovato in noi un partner sensibile e creativo in questa iniziativa.

Il progetto Mega Tree promuove il consumo di energia pulita, contribuisce alla riforestazione di un area naturale protetta e coinvolge la società civile in un’opera dal grande valore ambientale e sociale. È un esempio di sostenibilità a 360° dal quale tutti traggono benefici.