Enel vende 540 MW di capacità rinnovabile in Brasile per 700 milioni di euro

Pubblicato mercoledì, 16 gennaio 2019 18:58

  • L’accordo siglato con la società cinese CGNEI prevede la cessione del 100% degli impianti solari di Nova Olinda (292 MW) e Lapa (158 MW) oltre che del parco eolico di Cristalândia (90 MW)
  • L’operazione è finalizzata a liberare risorse che possano finanziare l’ulteriore sviluppo di Enel nelle rinnovabili in Brasile, proseguendo al tempo stesso nelle attività di O&M sugli asset venduti
  • Il closing dell’accordo è previsto per il primo trimestre del 2019

 

Roma, 16 gennaio 2019 – Enel S.p.A. ("Enel"), tramite la sua controllata per le rinnovabili Enel Green Power Brasil Participações Ltda ("EGP Brazil"), ha siglato oggi un accordo con la società cinese CGN Energy International Holdings Co. Limited (“CGNEI”) per la vendita del 100% di tre impianti rinnovabili, per una capacità complessiva di 540 MW. Il corrispettivo totale dell’operazione, da pagare al closing, è pari all’enterprise value degli impianti ed ammonta a circa 2,9 miliardi di real brasiliani, equivalenti a circa 700 milioni di euro al tasso di cambio attuale.

I tre impianti brasiliani oggetto della cessione, tutti già in esercizio, sono i parchi solari di Nova Olinda (292 MW) e Lapa (158 MW), negli stati nordorientali di Piauí e Bahia, rispettivamente, oltre al parco eolico di Cristalândia (90 MW) sempre a Bahia.

In linea con il Piano strategico di Gruppo per il 2019-2021, questa operazione mira a massimizzare e accelerare la creazione di valore mediante una rotazione degli asset, liberando risorse che possano essere investite in nuovi progetti, mentre Enel continuerà le attività di Operation and Maintenance (O&M) sugli asset venduti.  Il mercato delle rinnovabili brasiliano è ricco di opportunità per il Gruppo, che intende continuare a crescere nel Paese, anche finanziando i nuovi investimenti mediante il modello “Build, Sell and Operate” (BSO).

Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power, ha commentato: “La cessione di questi asset ci consente di creare valore per un’ulteriore crescita in Brasile, dove stiamo realizzando un vasto portafoglio di progetti rinnovabili. Rimaniamo focalizzati sulle opportunità offerte dal settore delle rinnovabili in Brasile e continuiamo a investire nel Paese, dove EGP Brazil svolgerà un ruolo attivo sia nella realizzazione dei progetti che nella gestione degli impianti operativi.

Si prevede che il closing della vendita dei tre impianti avvenga entro la fine del primo trimestre del 2019, al verificarsi di alcune condizioni sospensive, fra cui l'approvazione da parte delle autorità brasiliane per la concorrenza. Il corrispettivo della vendita è soggetto ad aggiustamenti in linea con le normali prassi di mercato per questo tipo di operazione.

Tutti e tre gli impianti dispongono di contratti di acquisto di energia a lungo termine (PPA). Lapa e Nova Olinda sono accompagnati da contratti di fornitura ventennali che prevedono la vendita di specifici volumi di energia generati dagli impianti alla Camera Brasiliana di Commercializzazione dell'Energia Elettrica (Câmara de Comercialização da Energia Elétrica o CCEE). Cristalândia è accompagnato da accordi di fornitura ventennali con un pool di società brasiliane di distribuzione di energia elettrica.

L’impianto di Nova Olinda è ubicato nella municipalità di Ribeira do Piauí, si compone di quasi 930.000 pannelli solari su una superficie di 690 ettari, e può generare oltre 600 GWh l’anno. Lapa si trova a Bom Jesus da Lapa ed è composto da due impianti, Bom Jesus da Lapa (80 MW) e Lapa (78 MW). Il parco, che si compone di circa 500.000 pannelli, può generare circa 340 GWh l’anno. Il parco eolico di Cristalândia si trova nelle municipalità di Brumado, Rio de Contas e Dom Basilio, ed ha una capacità di generazione di circa 350 GWh l’anno.

In Brasile, il Gruppo Enel è attivo nei settori della generazione, distribuzione e trasmissione tramite Enel Brasil e le sue controllate. Per quanto riguarda la generazione, il Gruppo è il principale operatore nel solare ed eolico del Paese in termini di capacità installata e portafoglio di impianti, con una capacità installata totale da fonti rinnovabili di circa 3 GW (di cui 1.269 MW da fonte idroelettrica, 842 MW da fonte eolica, 820 MW da fonte solare) e oltre 300 MW da centrali a ciclo combinato (CCGT). Nella aste pubbliche brasiliane A-4 e A-6 del dicembre 2017, Enel si è aggiudicata contratti per una capacità totale rinnovabile (eolica e solare) di oltre 1 GW. Nel settore della distribuzione, il Gruppo serve oltre 17 milioni di clienti tramite le controllate brasiliane a São Paulo, Ceará, Rio e Goiás. Inoltre, possiede e gestisce due linee di trasmissione con una capacità totale di 2.100 MW che assicurano la connessione del Paese con l’Argentina.

Enel Green Power, la business line per le rinnovabili del Gruppo Enel, è specializzata nello sviluppo e gestione di rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, America, Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell'energia pulita, con una capacità gestita di circa 43 GW e un mix di generazione che include l’eolico, il solare, la geotermia e l'energia idroelettrica, Enel Green Power è all'avanguardia nell'integrazione di tecnologie innovative in impianti rinnovabili.

Enel S.p.A. procede alla diffusione al pubblico delle informazioni regolamentate mediante l’utilizzo dello SDIR NIS, gestito da BIt Market Services, società del Gruppo London Stock Exchange, avente sede in Piazza degli Affari n. 6, Milano. Enel S.p.A. per lo stoccaggio delle informazioni regolamentate diffuse al pubblico, ha aderito, a far data dal 1° luglio 2015, al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “eMarket Storage, consultabile all’indirizzo www.emarketstorage.com, gestito dalla suindicata BIt Market Services S.p.A. e autorizzato dalla Consob con delibera n. 19067 del 19 novembre 2014. Dal 19 maggio 2014 al 30 giugno 2015 Enel S.p.A. si è avvalsa al meccanismo di stoccaggio autorizzato denominato “1Info” consultabile all’indirizzo www.1info.it, gestito da Compurteshare S.p.A. con sede legale in Milano e autorizzato da Consob con delibera n. 18852 del 9 aprile 2014.