Enel Green Power avvia la costruzione di un nuovo parco eolico da 140 MW in Sudafrica

Pubblicato lunedì, 27 maggio 2019

  • Il parco eolico di Oyster Bay, situato nella provincia del Capo orientale, una volta a regime, a partire dal secondo trimestre 2021, dovrebbe generare circa 568 GWh l’anno
  • La costruzione di Oyster Bay richiederà un investimento complessivo di circa 180 milioni di euro

 

Roma e Johannesburg, 27 maggio 2019 – Enel, attraverso la controllata per le rinnovabili Enel Green Power RSA (“EGP RSA”), ha avviato la costruzione di Oyster Bay, impianto eolico di circa 140 MW, nella municipalità locale di Kouga, provincia del Capo orientale in Sudafrica. La costruzione di Oyster Bay, il quarto parco eolico di Enel nel Paese, richiederà un investimento di circa 180 milioni di euro.

Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power, ha commentato: “Con l’avvio dei lavori di costruzione del quarto parco eolico nella provincia del Capo orientale in Sudafrica, continuiamo a contribuire allo sviluppo socio-economico dell’area attraverso la generazione di energia a zero emissioni e iniziative volte a creare valore condiviso. Fra queste iniziative figurano il modello innovativo applicato nel cantiere di costruzione di Oyster Bay, oltre alle attività nell’ambito della sostenibilità, che si focalizzano sull’educazione tecnica e scientifica nel territorio che circonda il parco. Guardando avanti, continueremo a valorizzare il patrimonio sudafricano di fonti rinnovabili, creando un circolo virtuoso fra generazione di energia sostenibile, istruzione e sviluppo”.

Una volta che l’impianto sarà a regime, a partire dal secondo trimestre del 2021, le 41 turbine eoliche di Oyster Bay dovrebbero generare circa 568 GWh l’anno, evitando l’emissione in atmosfera di circa 590,000 tonnellate di CO2. L’energia generata dal parco eolico verrà commercializzata tramite un accordo ventennale di fornitura energetica stipulato con l’utility sudafricana Eskom, nel quadro della gara Renewable Energy Independent Power Producer Procurement Programme (REIPPPP), indetta dal governo sudafricano, che nel suo quarto round nell’aprile 2015 ha aggiudicato al Gruppo Enel cinque parchi eolici per un totale di 700 MW.

Nella costruzione del parco eolico, EGP si avvarrà di strumenti e metodi innovativi, fra cui piattaforme digitali e soluzioni software avanzate per monitorare e sostenere da remoto le attività del cantiere e la messa in rete degli impianti, strumenti digitali per eseguire controlli di qualità e tracciamento intelligente dei componenti delle turbine eoliche e un sistema di sicurezza attiva. Questi processi e strumenti consentiranno una raccolta dei dati più rapida, precisa e affidabile, migliorando la qualità dei lavori di costruzione e facilitando la comunicazione tra i team in cantiere e da remoto.

L’azienda si è inoltre impegnata a garantire la creazione di posti di lavoro nella comunità intorno a Oyster Bay e a dare priorità all'istruzione, un fattore chiave dello sviluppo socio-economico, fornendo alle scuole energia pulita attraverso mini-sistemi fotovoltaici, assegnando borse di studio nelle discipline STEM (dall’acronimo inglese: scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) a studenti locali e sostenendo i programmi di alimentazione scolastica nel comune di Kouga. EGP promuove le STEM nella comunità anche finanziando l’assunzione di tre insegnanti a tempo pieno.

Enel Green Power è la business line globale del Gruppo Enel specializzata nello sviluppo e gestione di rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, Americhe, Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell'energia pulita, con una capacità gestita di oltre 43 GW e un mix di generazione che include l’eolico, il solare, la geotermia, e l'energia idroelettrica, Enel Green Power è all'avanguardia nell'integrazione di tecnologie innovative in impianti rinnovabili.