Enel Green Power avvia la costruzione del parco eolico Kolskaya da 201 MW, il più grande impianto rinnovabile oltre il Circolo polare artico

Pubblicato giovedì, 19 settembre 2019

  • Il parco eolico, di proprietà di Enel Russia, il cui completamento è previsto per il 2021, richiederà un investimento complessivo di circa 273 milioni di euro
  • In fase di costruzione anche il parco eolico di Azov (90 MW), mentre l’impianto di Rodnikovsky (71 MW) è stato aggiudicato all’azienda a giugno, a fronte di un investimento complessivo di circa 495 milioni di euro per tutti e tre gli impianti eolici
  • L’investimento per lo sviluppo delle energie rinnovabili in Russia è in linea con gli obiettivi di completa decarbonizzazione del mix di generazione del Gruppo Enel entro il 2050

 

Roma e Murmansk, 19 settembre 2019 – Enel Green Power ha avviato i lavori per l’impianto eolico di Kolskaya, nella regione russa di Murmansk. Con 201 MW di capacità installata, si tratta del più grande parco eolico attualmente in costruzione oltre il Circolo polare artico. Il progetto, di proprietà di Enel Russia, prevede un investimento complessivo di circa 273 milioni di euro.

Alla cerimonia di inaugurazione di oggi hanno partecipato Simone Mori, responsabile Europe and Euro-Mediterranean Affairs del Gruppo Enel, il direttore generale di Enel Russia, Carlo Palasciano Villamagna, il governatore eletto della regione di Murmansk, Andrey Chibis, e diversi rappresentanti delle autorità regionali e federali.

"Kolskaya è il nostro impianto più settentrionale, parte di un portafoglio globale che si estende da oltre il Circolo Polare Artico alle aree più meridionali dell’Africa e abbraccia il mondo da est a ovest, dall’Australia alla parte più occidentale degli Stati Uniti, nelle più diverse e sfidanti condizioni climatiche” ha commentato Antonio Cammisecra, Responsabile di Enel Green Power. “Con l’apertura del secondo cantiere in Russia, facciamo un altro passo verso il rafforzamento del nostro portafoglio di rinnovabili nel Paese. In prospettiva, ci impegneremo a cercare attivamente nuove opportunità per le rinnovabili in Russia, continuando nel contempo a sviluppare e costruire i progetti attuali, rafforzando e valorizzando la nostra presenza e competenza nell’area con l’obiettivo di costruire una presenza low-carbon nel Paese.”

Enel Russia si è aggiudicata il progetto eolico Kolskaya (201 MW) nella gara promossa dal governo russo nel 2017 per la costruzione di 1,9 GW di capacità eolica, insieme al progetto eolico Azov (90 MW), attualmente in costruzione e che dovrebbe entrare in servizio a fine 2020.

Nel giugno 2019, Enel Russia si è inoltre aggiudicata un impianto di oltre 71 MW, il parco eolico Rodnikovsky nella regione di Stavropol, che dovrebbe entrare in servizio nella prima metà del 2024. Enel Green Power è responsabile dello sviluppo e della costruzione di tutti gli impianti.

L'investimento complessivo di circa 495 milioni di euro per il completamento delle tre strutture conferma il forte impegno dell’azienda a favore di una completa diversificazione del mix energetico attraverso tecnologie a zero emissioni. L’investimento è in linea con l'obiettivo generale del Gruppo di completa decarbonizzazione del proprio mix di generazione entro il 2050.

Il parco eolico di Kolskaya dovrebbe entrare in servizio entro la fine del 2021 e avrà la capacità di generare circa 750 GWh l'anno, evitando l'emissione in atmosfera di circa 600.000 tonnellate di CO2. L'impianto eolico si comporrà di 57 turbine su un'area di 257 ettari.

Enel Green Power è la business line globale del Gruppo Enel specializzata nello sviluppo e gestione delle rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, America, Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell'energia pulita, con una capacità gestita di oltre 43 GW e un mix di generazione che include l’eolico, il solare, la geotermia e l'energia idroelettrica, Enel Green Power è all'avanguardia nell'integrazione di tecnologie innovative in impianti rinnovabili.