Generazione distribuita e sostenibilità, EGP al MIT di Boston

Pubblicato Domenica, 2 ottobre 2016

L’esperienza di Enel Green Power in ambito retail e minigrid al Leadership LAB della Il MIT Sloan School of Management

Il MIT Sloan School of Management ha organizzato a Boston un Action Learning Program denominato "Leadership Lab: principali sistemi sostenibili", con la partecipazione di studenti provenienti da ogni parte del mondo, tutti con un eccellente background universitario e lavorativo. 

Il programma è tenuto dal Professor Peter Michael Senge, systems scientist e fondatore della Society for Organizational Learning. Il programma si concentra sulle innovazioni che producono sistemi sostenibili. All'interno del percorso di studio, viene data la possibilità agli studenti di sviluppare un progetto in aziende che si trovano ad affrontare sfide di innovazione sostenibile.

“Enel Green Power ha proposto due progetti in ambito retail e minigrid ed entrambi hanno attirato forte interesse da parte degli studenti.”

Il programma è stato lanciato lo scorso primo ottobre con un workshop tenutosi a Boston, in cui gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi direttamente con gli sponsor dei progetti.

Gli argomenti presentati dall'Unità Retail si basano sulla evidenza che il paradigma energetico sta mutando e ci si possono aspettare drastici cambiamenti nella catena del valore nei prossimi anni, con uno spostamento verso la generazione distribuita.

Nuove tecnologie, nuove soluzioni digitali e nuovi modelli di business devono essere testati per guidare questo processo di evoluzione e consentire la definizione di modelli energetici sostenibili e di un nuovo posizionamento per le utilities verticalmente integrate.

Gli output attesi riguardano: l'evoluzione del paradigma energetico in tutto il mondo, concentrandosi sui driver che potrebbero portare alcuni paesi a muoversi sul mercato prima di altri (ad esempio, per le condizioni di rete esistenti, le infrastrutture energetiche, le tariffe, la popolazione e il livello di ricchezza); i modelli di business alternativi che possono essere previsti e come misurare il valore aggiunto per il cliente finale e per i players e gli altri stakeholders interessati ai  diversi livelli della catena del valore.

La sfida di sostenibilità che è stata presentata nell'ambito minigrid riguarda lo sviluppo di metodologie e strumenti per un'analisi del potenziale socio-economico di comunità rurali, che potrebbero ospitare sistemi off grid. Conoscere il potenziale di sviluppo di tali comunità diventa chiave per comprendere i potenziali clienti di questi sistemi e la loro "ability to pay" attuale e futura.

Inoltre il progetto include la definizione di metriche e KPI che possano essere monitorati durante la costruzione e l'esercizio della minigrid per valutare il reale livello di sviluppo e identificare eventuali azioni che possano sostenere lo sviluppo socio-economico e conseguentemente i consumi delle comunità.