Rinnovabili: una crescita esponenziale

Pubblicato venerdì, 22 dicembre 2017

“A livello globale, tra le fonti energetiche è il fotovoltaico a tenere testa superando, per la prima volta, la crescita netta del carbone con prezzi record crollati a 30 dollari per Megawattora nelle ultime aste in America Latina. ”

– Paolo Frankl, Head of Renewable energy division della Iea

E le previsioni confermano il trend. Secondo l’Agenzia internazionale per l’Energia (IEA), nei prossimi 5 anni, la capacità di generazione da fonti rinnovabili crescerà del 43%, equivalente alla metà di quella attuale prodotta da carbone che però ha impiegato 80 anni ad essere costruita. Una impennata trainata soprattutto da Cina e India, oltre che dai prezzi “stracciati” dell’energia verde.

“Cina e India sono un’opportunità da 4 trilioni di dollari per il settore energetico. E per avere un’idea di come ciò impatterà sul settore del gas prevediamo una crescita dell’8% rispetto ai consumi attuali ma destinata a rimpiazzare solo il 30% circa delle centrali a carbone che chiuderanno per effetto dell’avanzata delle Fer.”

– Thomas Rowlands-Rees, senior analyst di Bloomberg New Energy Finance

Ciò genererà “appena” 804 miliardi di dollari in investimenti globali in nuova capacità di generazione che servirà, però, essenzialmente a stabilizzare le reti di fronte ai picchi della domanda.

La sfida dell’energia sostenibile passa dalla digitalizzazione

Un’autentica decarbonizzazione sarà possibile esclusivamente attraverso lo sviluppo e l’introduzione delle energie da fonti rinnovabili e l’elettrificazione dei consumi.  In quest’ottica la digitalizzazione e l’avanzare delle soluzioni per l’efficienza energetica acquisiscono sempre maggiore importanza facendo convergere diversi settori industriali e diventando fattori abilitanti dell’economia circolare: una maggiore penetrazione del vettore elettrico, la spinta sulle rinnovabili e lo sviluppo della mobilità elettrica sono infatti le leve fondamentali per garantire un nuovo modello di sviluppo duraturo e sostenibile.

“Man mano che l’elettricità prodotta diventa sempre più green, il suo costo scende, si stabilizza e si decarbonizza la fonte energetica primaria. Di conseguenza, le rinnovabili diventano competitive e utilizzabili in altri settori: dai trasporti al riscaldamento che diventano più prevedibili, meno inquinanti e più convenienti. ”

– Francesco Starace, CEO Enel

Un ruolo in questo senso lo sta svolgendo Enel Green Power, capofila del settore delle rinnovabili a livello mondiale e che porta in tanti paesi del mondo l’energia verde tutta italiana

“Siamo la prima azienda al mondo per megawatt installati: nel 2016 abbiamo stabilito il record dei 2.000 MW installati e quest’anno supereremo i 2.500 MW, seguendo sempre il nostro modello di Creazione di Valore Condiviso ovunque operiamo.”

– Antonio Cammisecra – CEO EGP

Enel Green Power ha assunto, inoltre, un ruolo di capofila della green economy ricoprendo un ruolo di sostegno per le PMI italiane che, in alcuni casi, non avrebbero da sole la forze di espandersi e consolidare la propria presenza all’estero.