Italia Africa Business Week: l’impegno di EGP per le energie rinnovabili e il consumo sostenibile

Pubblicato venerdì, 19 ottobre 2018

“Imprenditori italiani e africani sono geograficamente vicini ma economicamente distanti. Quanto avrebbero da scambiarsi all'interno di una relazione che porterebbe benefici e ricchezza a entrambe le parti: occorre mettere in relazione i due mondi, facilitare il primo passo d'incontro.”

– Mehret Tewolde, Direttore Esecutivo IABW

L’Italia Africa Business Week ha rappresentato una preziosa occasione per confermare l’impegno di Enel Green Power, che è al fianco dell’Africa nella transizione energetica in atto.

Michele Porri, responsabile Business Development Africa di EGP, ha partecipato come relatore alla conferenza “L’accesso all’energia (che) favorisce uno sviluppo sostenibile – il ciclo dell’acqua, energia e cibo”, insieme a Roberto Ridolfi, Consigliere speciale sulla strategia e lo sviluppo  finanziario FAO, Marco Aresti, Program Manager RES4MED&Africa, Madi Sakandé,  General Manager New Cold System (Burkina Faso) Francesco Caponetti, Direttore Generale CEDIAM SA Africa Occidentale,   Kelali Adhana Tekle, CEO Morer Innovation Consultancy Plc (Etiopia),  Simona De Iulis, Renewable Energy Expert e Research Scientist on Solar Energy ENEA. Il panel è stato moderato da Massimo Zaurrini, Direttore di Africa e Affari.

“Le fonti “green” sono la soluzione al ciclo acqua-cibo-energia: possono essere usate per il trattamento, il riscaldamento, il pompaggio e la dissalazione dell’acqua e danno la possibilità di cucinare senza affidarsi alle biomasse e conservare più a lungo i cibi.”

– Michele Porri, Business Development Manager EGP in Africa

#CrescereInsieme grazie all’energia rinnovabile       

L’accesso limitato all’elettricità è una debolezza del sistema energetico africano e, allo stesso tempo, una gigantesca barriera allo sviluppo economico e sociale. L’energia, soprattutto se rinnovabile, è la risposta.

“Dove manca l’energia manca l’acqua, dove manca acqua manca cibo. Sono tre settori che richiedono un approccio integrato e per questo siamo aperti alle collaborazione non solo con attori istituzionali ma anche privati per riuscire a realizzare progetti scalabili ed economicamente sostenibili.”

– Marco Aresti, Program Manager RES4MED&Africa

Che si parli di vento, acqua o sole, l’Africa è ricca di fonti rinnovabili eppure oltre 600 milioni di persone non hanno ancora accesso all'elettricità e solo 10 stati hanno un tasso di elettrificazione superiore al 75%.”

“Realizzare impianti di grandi dimensioni ed effettuare investimenti in trasmissione per rendere la rete più capillare, potrebbe consentire l’accesso all’elettricità a sempre più persone e a prezzi sempre più competitivi. Quello che manca ancora oggi è un quadro regolatorio chiaro e stabile che consenta di avere ritorni economici per tutta la durata dell’investimento.”

– Michele Porri, Responsabile Business Development Africa EGP

L’energia rinnovabile avrà un ruolo centrale nello sviluppo dell’Africa, con una capacità installata rinnovabile che nel 2030 raggiungerà quota 160 GW, molti dei quali saranno realizzabili anche grazie ad investitori internazionali, tra cui Enel Green Power.

Le fonti rinnovabili sono sempre più competitive e convenienti rispetto ai combustibili fossili, anche grazie ai sistemi on-grid, mini-grid e off-grid, che permettono di alimentare non solo le comunità rurali delle zone remote dell’Africa ma in prospettiva future anche le nuove megalopoli..

Obiettivi e Progetti di Sviluppo Sostenibile in Africa

Energia elettrica fa rima con accesso a tutti i servizi di base come l’educazione, la sanità, l’agricoltura, i trasporti, l’alimentazione.

Per questo Enel Green Power, facendo propri gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goal, SDG) delle Nazioni Unite, lavora per garantire un futuro più prospero al continente, grazie, da un lato, all’energia “green” dei suoi impianti e alle tecnologie innovative che esporta nel continente e, dall’altro, portando avanti iniziative di Creazione di valore condiviso (Creating Shared Value, CSV), volte a migliorare le condizioni di vita della popolazione locale. 

“Quando facciamo un investimento in rinnovabili, il nostro focus è la sostenibilità, che riguarda non solo l’investimento in sé ma anche l’attenzione al territorio e alle comunità locali. Significa avere cantieri e impianti sostenibili ma anche creare un indotto di lungo periodo e innescare un processo virtuoso di economia circolare.”

– Michele Porri, Responsabile Business Development Africa EGP

In Africa Enel Green Power è presente in molto paesi del continente. In Sudafrica, dove ha già 500 MW operativi, ha firmato a luglio scorso il Financial Close per altri 700 MW. In Marocco ha recentemente vinto una gara da 850 MW di energia eolica ed è pronta a firmare il Financial Close e avviare la costruzione degli impianti seguendo il modello del Cantiere Sostenibile. In Etiopia, dove ha vinto 100 MW, e in Zambia, dove ha avviato da poco la costruzione del suo impianto di Ngonye da 34 MW.

Ma EGP punta a sviluppare le proprie attività anche in Kenya e in Tunisia, dove stanno aprendo le gare per alimentare lo sviluppo sostenibile.

Tuttavia, c’è bisogno di un sistema regolatorio che preveda investimenti privati significativi per sfruttare il potenziale delle rinnovabili e rispondere all’inarrestabile urbanizzazione e alla conseguente crescita della domanda di energia.

E a quel punto, le fonti rinnovabili saranno la vera risposta allo sviluppo sostenibile dell’Africa.