A Magdalena II, installato il primo pannello fotovoltaico bifacciale

Pubblicato venerdì, 19 aprile 2019

“Magdalena II è un progetto che, oltre a generare energia, crea valore condiviso per le comunità di Tlaxcala”

– Marco Antonio Mena Rodríguez, governatore dello Stato di Tlaxcala

Il pannello bifacciale inaugura una nuova era dell’energia solare contribuendo al costante abbattimento dei costi di questa tecnologia e aumentando le prestazioni. Questo modulo fotovoltaico di ultima generazione permetterà di catturare la luce anche dal retro e di ottenere così una produzione più efficiente di energia elettrica, superiore rispetto ai pannelli tradizionali mono-facciali. Con conseguente possibilità di installare un numero minore di pannelli e di ridurre la superficie di utilizzo.

Tutto questo è possibile grazie ai tracker a 1 asse, conosciuti anche come “inseguitori solari”, cioè dispositivi meccanico-automatici applicati ai pannelli che ne orientano la direzione rispetto alla migliore esposizione ai raggi del sole, che a Magdalena II avranno una configurazione 2X42.
 

Magdalena II: un cantiere sostenibile e innovativo

Magdalena II, la cui costruzione è iniziata a novembre del 2018, sarà completato entro la fine del 2019 grazie all’installazione dei rimanenti pannelli, in corso di realizzazione.

L’impianto, che si estende su una superficie di circa 800 ettari, una volta a regime sarà in grado di generare 600 GWh all’anno e di evitare l’emissione in atmosfera di circa 300.000 tonnellate di CO2 l’anno.

I lavori di costruzione dell’impianto seguono il modello di “Cantiere Sostenibile” di EGP, un modello di best practice e procedure concepite per ridurre l’impatto della costruzione sull’area che ci ospita, stabilire sinergie con le comunità locali che ci accolgono e generare efficienza in linea con il nuovo paradigma dell’economia circolare. Ad esempio, Enel Green Power ha contribuito finora alla creazione di circa 100 posti di lavoro.

La costruzione dell’impianto, che richiederà un investimento totale di 165 milioni di dollari americani, è supportata da diversi contratti per la vendita di energia e di certificati di energia pulita (CEL) a consumatori privati ​​su larga scala.

Inoltre, Magdalena II è uno dei primi impianti del Paese ad essere totalmente dedicato ai consumatori industriali del Mercato all'ingrosso dell'energia elettrica del Messico (MEM), dove le aziende acquistano e vendono energia elettrica al prezzo più basso.

“Il mercato libero del Messico ha un grande potenziale di crescita e noi continueremo a crescere attraverso accordi bilaterali con società del settore privato.”

– Paolo Romanacci, Area Manager EGP in Messico e America Centrale

Magdalena II è anche un esempio dell’innovazione di EGP grazie ai molti processi e ai nuovi strumenti di costruzione che stiamo implementando nella costruzione dell’impianto. Tra questi, il tracciamento intelligente di alcuni componenti, piattaforme digitali avanzate e soluzioni software per il controllo dell’avanzamento dei lavori e il supporto da remoto delle attività del cantiere e della messa in servizio degli impianti. Queste pratiche e strumenti ci consentiranno di raccogliere i dati in modo più rapido, preciso e affidabile, a tutto vantaggio della qualità della costruzione, della comunicazione tra i team in cantiere e fuori e della sicurezza per i lavoratori.

La sicurezza delle risorse è infatti al centro dell’attività di EGP che mira al miglioramento continuo dei processi, fornisce ai suoi lavoratori equipaggiamento protettivo e utilizza tecnologie digitali per minimizzare ed eliminare i rischi per i lavoratori.

L’installazione del primo pannello di Magdalena II è una pietra miliare per la crescita di EGP in Messico ed è motivo di orgoglio per tutto il team impegnato nella costruzione dell’impianto fotovoltaico.

Adesso che il primo pannello è stato installato, l’immenso parco solare di Magdalena II inizia finalmente a prendere una forma ben definita!