EGP si aggiudica 80 MW di energia rinnovabile in Italia

Pubblicato venerdì, 31 gennaio 2020

“Con questa aggiudicazione confermiamo il nostro impegno per la crescita delle rinnovabili in Italia, Paese centrale per il nostro business e per il nostro impegno nella transizione energetica verso un modello di generazione elettrica più sostenibile. Gli investimenti per lo sviluppo di nuova capacità rinnovabile contribuiranno agli obiettivi di decarbonizzazione del Gruppo e del Paese, supportando la progressiva sostituzione delle fonti fossili con quelle a zero emissioni.”

– Antonio Cammisecra, Amministratore Unico di Enel Green Power e direttore della divisione Enel Global Power Generation.

Nuovi cantieri al via in tempi da record

I tre nuovi impianti eolici, saranno realizzati in Sicilia, Molise e Campania. L’obiettivo è molto ambizioso: i lavori di costruzione verranno avviati già nel corso del 2020, per entrare progressivamente in produzione già nel 2021.

Gli ulteriori 20 MW di aggiudicati fanno invece riferimento al potenziamento e all’estensione della vita utile di 4 impianti di EGP, già operativi, in Molise, Sardegna, Piemonte e Toscana. Anche in questo caso, si prevede una tabella di marcia da record: tra il 2020 e il 2021 saranno avviati i lavori di rifacimento.   

Con l’aggiudicazione di questa prima asta, EGP rinnova il suo impegno per la crescita delle rinnovabili in Italia e in tutto il Mondo. Il piano di espansione delle rinnovabili prevede lo sviluppo di nuova capacità a livello globale per 14,1 GW nel periodo 2020-2022, puntando a raggiungere circa 60 GW di capacità gestita totale entro il 2022.

In Italia, EGP gestisce una capacità complessiva di rinnovabili di oltre 14 GW pari a circa la metà della capacità gestita dal Gruppo nel Paese. Nel 2019 ha prodotto nel Paese circa 24 TWh da fonti rinnovabili pari al 52% della propria produzione e al 21% della produzione energetica nazionale da fonti rinnovabili.

La realizzazione di nuova capacità e il potenziamento di impianti esistenti in Italia rientrano nel più ampio impegno del Gruppo Enel per la crescita delle rinnovabili e la decarbonizzazione che nel nostro Paese prevede, nel periodo 2020-2022, lo sviluppo di nuova capacità rinnovabile per circa 700 MW e per il quale EGP ha sviluppato una pipeline di circa 1,3 GW di opportunità che possono entrare in esercizio nello stesso periodo.