L’energia che dà la carica alla transizione energetica

Pubblicato mercoledì, 20 novembre 2019

Una ricetta tutta da costruire, tra sostenibilità ed economia circolare

Lo storage sta vivendo così la sua transizione. Il suo utilizzo andrà gestito in maniera graduale e specifica a seconda dei singoli casi, per garantire la sicurezza e l’economicità del sistema e sostenibilità.

Fondamentale sarà la tematica della gestione del fine vita, per la quale è necessario prevedere processi di riciclo e recupero efficaci, condotti nella massima trasparenza. Per questo nella scelta dei sistemi di accumulo da impiegare nei nostri impianti stiamo già definendo specifici indicatori di sostenibilità, in modo da stimolare l’intera filiera ad adottare un approccio “design-to-recycle” per i propri prodotti.  

Inoltre stiamo studiando la possibilità di utilizzare le batterie originariamente utilizzate nei veicoli elettrici per la loro integrazione negli impianti rinnovabili e per fornire servizi alla rete elettrica, creando così un processo virtuoso di economia circolare.

Su questa linea di sviluppo nasce il progetto second life Melilla, selezionato come “member initiative” dal World Economic Forum (WEF), che prevede l’installazione di un sistema di storage stazionario  basato su batterie veicolari di seconda vita provenienti dalle Nissan Leaf per supportare la stabilità della rete.

Allo stesso tempo sono ipotizzabili per lo storage del futuro vere e proprie soluzioni di ingegneria green, che stiamo esplorando con un impegno in prima linea e in partnership con eccellenti fornitori.

I prossimi sistemi innovativi che andremo a sperimentare saranno uno stoccaggio termico sviluppato da Brenmiller, una startup israeliana che ha sviluppato una soluzione che consente un accumulo di energia ad alta temperatura attraverso rocce frantumate, in grado di immagazzinare energia sotto forma di calore, e due impianti di accumulo di lunga durata, uno basato su batteria al flusso e uno su batterie al litio allo stato solido, integrati in impianti fotovoltaici in prossima installazione sull’isola di Mallorca (Baleari).

In tutte e tre le occasioni, il nostro Team Innovation sta supportando i fornitori per rendere le loro soluzioni il più rispondenti possibile alle esigenze connesse alla transizione energetica e preparare l'utilizzo esteso delle nuove tecnologie per aumentare la competitività di Enel dei prossimi anni.