• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}

La grande famiglia di Don José

5 min.

La grande famiglia di Don José

La costruzione del campo solare nello stato messicano di Guanajuato. La sfida contro il tempo e il grande impegno per gestire la logistica di un impianto da 238 MW di capacità installata in corrente continua. La forza del team internazionale che lo sta realizzando.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

“Gli impianti solari fotovoltaici sono associati a grandi distese di deserto; zone nelle quali poche volte puoi vedere una nuvola che attraversa l’orizzonte. Però questo è un progetto diverso. Qui l’erba cresce sotto i pannelli”. Così Juan Pablo Justiniano, project manager di Enel Green Power in Messico, descrive il progetto solare Don José.

I pannelli dell’impianto, distribuiti in file doppie con un segnalatore che gira a 65 gradi per seguire il sole, sono distribuiti nelle vicinanze del comune di San Luis de la Paz, località dello stato messicano di Guanajuato - nome che in lingua purépecha significa “Collina delle rane” -  storicamente conosciuto per la sua attività agricola e gli allevamenti.

 

"Si accede all’impianto fotovoltaico attraverso strade circondate da piccoli orti e piantagioni di mais, fagioli, orzo, grano e differenti specie di frutti che si coltivano nella zona. Campi generalmente immersi nel sole, una risorsa che nella regione abbonda."

 

Più di un gruppo, una famiglia

Progetti come quello di Don José abitualmente affrontano due tipi di sfide. Da un lato c’è la scadenza di costruzione: gli impianti fotovoltaici vengono solitamente costruiti in un breve periodo, rispetto ad altre tecnologie rinnovabili. Dall’altro c’è la sfida logistica.

Don José dispone di milioni di pezzi che sono inviati in Messico da diversi Paesi. La pianificazione, quindi, esige un rispetto dei tempi molto preciso, tanto da parte di Enel Green Power che dagli appaltatori con i quali il progetto si sviluppa (Soltec, Aselec, Tozzi, Nidec e CFE), partner indispensabili.

 

"La ricetta per affrontare con successo queste sfide è molto semplice, sebbene non sempre facile da mettere in pratica: il lavoro di squadra."

 

I responsabili del progetto di Don José si sono assicurati di avere a disposizione tutti gli ingredienti adeguati per vincere la sfida.

Da un lato c’è la grande esperienza internazionale di Enel Green Power nella costruzione di questo tipo di impianti. Il gruppo locale ha il vantaggio di contare su colleghi di Cile, Perù e Brasile, tra gli altri Paesi, con alle spalle la solida esperienza di altri progetti.  

Don José, insieme a Villanueva, è uno dei primi progetti su larga scala di tecnologia solare in Messico, per il quale il trasferimento di conoscenze è fondamentale per continuare nello sviluppo delle best practice.

Per il successo del progetto non basta tuttavia la sola conoscenza tecnica. È fondamentale il team poiché l’impianto finisce per diventare un luogo abitato da una famiglia, unita grazie a un obiettivo comune. Finora più di 200 persone della zona sono state reclutate per i lavori di costruzione.

 

"Don José lo costruiamo tutti. Enel Green Power, i nostri appaltatori e i membri della comunità che ci ricevono nella loro case e ci offrono aiuto."
Javier Vilchis, coordinator manager di Don José
 

Don José è uno dei due progetti assegnati a Enel Green Power México nella prima asta a lungo termine effettuata nel Paese. La fase di costruzione è iniziata il 4 aprile di quest’anno.

Il progetto conta su un investimento di circa 220 milioni di dollari e l’obiettivo è di portarlo alla massima produzione del secondo semestre del 2018. Una volta completato, avrà a disposizione una capacità installata in corrente continua di 238 MW.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi