• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}
{{navigationCta.name}}
5 min.

Colombia avviato il progetto di ripopolamento ittico del Rio Magdalena

Con oltre 200 mila esemplari di piccoli pesci liberati nel fiume Rio Magdalena è iniziata la prima fase del nuovo progetto di EGP a favore della biodiversità in Colombia.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

Le acque del Rio Magdalena – uno dei maggiori fiumi della Colombia – sono tornate a rianimarsi di pesce e presto anche le attività ittiche potranno ripartire in tutto il bacino idrico di El Quimbo.

È iniziata con successo la prima fase del progetto di ripopolamento del fiume colombiano, realizzato in collaborazione con l’Universidad Surcolombiana, che ha visto Enel Green Power protagonista di un’operazione di grande importanza per la conservazione della biodiversità e in grado di riconnettere l’economia al territorio.

Oltre 200 mila esemplari di piccoli pesci di specie endemiche a rischio estinzione – in gran parte Pimelodus grosskopfii, ma anche Prochilodus Magdalenae e Ichthyoelephas longirostris – sono stati liberati nell’alto corso del fiume a El Quimbo.

Il nostro contributo alla ricerca

I primi avannotti (così si chiamano i neonati) liberati sono frutto del prezioso lavoro di ricerca che ha impegnato per circa 10 anni gli esperti della Stazione Sperimentale di Risorse Idrobiologiche Surcolombiana (ESRH).

L’impianto realizzato da Enel Green Power (con un investimento approssimativo di 900 milioni di pesos, circa 250mila euro) e messo a disposizione dell’Università colombiana è il primo centro di ricerca specializzato nello studio e riproduzione delle specie autoctone del Río Magdalena e ha ricevuto la certificazione dall'Istituto agricolo colombiano (ICA). La sua costruzione è avvenuta nell'ambito del Programa Íctico y Pesquero del Alto Magdalena su cui Enel Green Power è impegnata da sei anni e per il quale sono stati investiti più di 15 miliardi di pesos colombiani.

Le attività ittiche pronte a ripartire

Il progetto segna la rinascita di specie autoctone locali mai allevate in precedenza che torneranno a ripopolare il fiume (in particolare del Pimelodus grosskopfii, che verrà reintrodotto per la prima volta nel Paese), ma garantisce anche un sostegno efficace allo sviluppo del territorio, contrastando il declino delle comunità dipendenti dalla pesca. In futuro, infatti, sulle rive del Rio Magdalena si potrà anche ricominciare a pescare

 

“Il ripopolamento ittico che è appena iniziato porterà in futuro importanti benefici per le popolazioni del dipartimento di Huila. L’obiettivo è quello di preservare specie ittiche endemiche che sono una fonte di reddito per l’attività di pesca nella regione. Ecco perché questo progetto avrà sicuramente un impatto positivo sugli oltre 200 pescatori che svolgono la loro attività da Puerto Seco a La Jagua.”

– Marco Fragale, manager di Enel-Emgesa.

 

La sfida delle rinnovabili di EGP in Colombia

In Colombia, Enel Green Power è in prima linea nel processo di transizione verso le energie rinnovabili e la creazione di nuove opportunità per favorire un modello di sviluppo sostenibile e con un basso impatto ambientale.

Nella scorsa primavera è entrato in funzione l'impianto fotovoltaico di El Paso, il più grande impianto solare costruito fino ad oggi in Colombia, e altri 4 progetti - tre eolici (Windpeshi, Tumawind e Chemesky) e uno solare (La Loma) – si sono aggiudicati la gara di Cargo por Confiabilidad per una produzione di energia rinnovabile.

E non solo, perché oltre allo sviluppo di nuovi impianti, EGP è impegnata anche a favore della tutela dell’ambiente, della biodiversità e delle comunità locali del paese sudamericano.

Lo scorso anno, ad esempio, abbiamo lanciato un progetto per salvaguardare il rio Bogotà, uno dei fiumi più inquinati della Colombia. Nel corso della costruzione dell’impianto di El Paso abbiamo dato invece vita a diverse iniziative di formazione sul territorio, che hanno avuto l’obiettivo di creare professionisti nel settore delle rinnovabili. 

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi