Il futuro dell’Africa è nella condivisione

Giovedì, 25 maggio 2017

Il 25 e 26 maggio Johannesburg ospita la prima edizione dell’Africa Shared Value Summit. Organizzazioni promuovono lo sviluppo sostenibile del continente a livello ambientale, economico e sociale. Enel Green Power protagonista con gli progetti e i successi costruiti sul modello di Creating Shared Value

Per due giorni Johannesburg si trasforma nella capitale africana dello sviluppo sostenibile. Il 25 e 26 maggio la città sudafricana ospita la prima edizione dell’Africa Shared Value Summit, stati generali di aziende, istituzioni e organizzazioni che hanno fatto della Creazione di valore condiviso il loro modello di azione.

“Gli obiettivi del summit di Johannesburg ruotano attorno alla crescente importanza che l’approccio “Shared value” sta assumendo nello sviluppo del continente africano.”

L’esperienza maturata da Enel e in particolare da Enel Green Power, sponsor del summit, è un esemplificazione di come l'implementazione strategica di un approccio CSV sia in grado di generare un cambiamento positivo per le aziende e per le comunità in cui queste esse operano.

Tra gli interventi attesi nei due giorni di summit ci sono infatti quello di Maria Cristina Papetti, responsabile Sustainability Projects & Practice Sharing di Enel, sul tema “Crescita delle rinnovabili e uguaglianza sociale” e di Lizeka Dlepu, responsabile Sustainability in Africa per Enel, chiamata a intervenire nel panell dedicato alla relazione tra il modello CSV e il Broad-Based Black Economic Empowerment (B-BBEE) avviato dal governo sudafricano all’inizio degli anni 2000.

“In diversi Paesi dell’Africa abbiamo dato vita a iniziative nelle quali l’efficacia del modello CSV sta aprendo nuove strade al nostro business portando benefici allo sviluppo delle comunità.”

Progetti come Liter for light e la PV Training academy in Sudafrica, come Powering Education in Kenya o Crowd4Africa in Uganda dimostrano che la presenza di EGP, impegnata a creare valore condiviso, genera nuove opportunità di occupazione per giovani e adulti, accesso all’educazione per la giovane generazione e un miglioramento complessivo delle condizioni di vita delle comunità.

L’Africa Shared Value Summit si propone di creare una maggiore consapevolezza sul concetto di “valore condiviso” portando all’attenzione comune esempi e risultati che ne documentano l’efficacia.

Nell’intento di partecipanti e organizzatori c’è infatti quello di creare una piattaforma annuale per facilitare la collaborazione nello sviluppo dell’approccio shared value e offrire così a opinione pubblica, aziende e istituzioni i best case come esempi dell’efficacia del modello CSV.