Centrali Aperte 2017: un anno ricco di novità

Pubblicato giovedì, 28 dicembre 2017

“Abbiamo deciso di aprire anche quest’anno i cancelli delle nostre centrali per farci conoscere in modo trasparente dalle comunità che vivono vicino ai nostri impianti. Centrali Aperte, oltre ad essere una vetrina di ciò che facciamo e di come lo facciamo, si conferma come un’iniziativa efficace per creare valore condiviso.”

– Michele Bologna, responsabile della comunicazione di Enel Green Power

Le centrali rinnovabili di EGP si sono trasformate, per un giorno, in vere e proprie piazze in grado di coinvolgere attivamente chi vive sul territorio.

E i numeri confermano il successo del 2017: sono state 13 le centrali che hanno aperte le porte da nord a sud, tra cui 8 impianti Idroelettrici, 3 eolici, 1 geotermico e 1 solare; circa 8mila i partecipanti; 7mila i gadget distribuiti e oltre 70 imprese locali.

“Una delle principali novità del 2017 è stata infatti quella di permettere alle eccellenze locali di promuovere i prodotti enogastronomici e dell’artigianato tipici del territorio italiano.”

Durante le 13 tappe decine di imprese locali hanno avuto modo di presentare i prodotti del territorio e quelli certificato DOP e IGP, diventando anche un volano per la valorizzazione di un patrimonio unico al mondo.

Dato il grande successo ottenuto all'interno dei confini italiani, lo stesso format è stato esportato in tanti altri Paesi nei nostri impianti di energia verde.

Confermata la forte impronta educativa di Centrali Aperte. Grazie al nostro personale tecnico specializzato, infatti, tutti i partecipanti hanno potuto visitare gli impianti per conoscere da vicino come funziona una centrale elettrica rinnovabile e la natura della sua energia. Il tutto in modo semplice, immediato e divertente.

Disegnata a misura di famiglie e studenti

Sin dalla sua prima edizione, nel 2002, il progetto ha avuto l’obiettivo di coinvolgere le famiglie e i ragazzi per fare conoscere il patrimonio tecnologico di Enel e gli standard ambientali con cui viene prodotta l’energia.

“Per questo la componente ludica è stata da sempre l’ingrediente principale del successo delle edizioni che si sono susseguite negli anni. Il programma delle giornate concede ampio spazio a laboratori, giochi di ruolo, sport e attività basate su una sana competizione per vivere gli spazi della centrale in modo costruttivo e divertente.”

Quest’anno in particolare sono stati coinvolti diversi Istituti scolastici. La tappa a Serre Persano (SA) del 19 ottobre scorso, ad esempio, è stata anche l'occasione per premiare i vincitori del progetto "Siamo tutti in Gioco" promosso dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (Miur) e ASviS sul tema dello sviluppo sostenibile.

Sempre nella stessa occasione Fabiano Ventura, fotografo esploratore, ha organizzato un laboratorio didattico sulle cause e le conseguenze dei cambiamenti climatici sull'ecosistema, presentando la mostra "Sulle Tracce dei Ghiacciai", realizzata con il sostegno di Enel Green Power.

Le tappe dell’energia

Il 2017 si è aperto il 20 e il 21 maggio con gli impianti idroelettrici di Piedimonte Matese (CE) e Zogno (BG) un appuntamento che ha permesso ai visitatori di assistere, tramite videowall, al passaggio della quindicesima tappa del Giro d'Italia.

Il 17 giugno è stato il turno della centrale Idroelettrica di Ponte San Martino (TV), una tappa organizzata in occasione del pre-festival “Suoni di Marca”. Mentre il 29 luglio, nella centrale idroelettrica di Ligonchio (RE), abbiamo ospitato il Concerto di Fabio Concato.

Nel mese di settembre, in occasione del centenario dell’impianto, abbiamo aperto le porte della centrale idroelettrica del Boffetto (SO) e della centrale idroelettrica di Rocchetta a Volturno (IS), dove si è esibita la band “Seven Power”, composta da 7 colleghi Enel.

Ottobre è stato il tempo di Mucone 1°Salto (CS) e della centrale geotermica di Chiusdino (SI), un’occasione per presentare il progetto di sostenibilità “La coltivazione dell’Alga Spirulina in ambiente geotermico”.

Mentre la Sicilia ha ospitato durante questa edizione ben quattro tappe: Anapo (SR), Alcantara (CT), Caltabellotta (AG) e Caltavuturo (PA), in provincia di Palermo, dove per l’occasione è stata sistemata la strada principale di collegamento verso la Centrale EGP.

Uno sguardo alla prossima edizione

I numeri e l’entusiasmo di quest’anno ci danno il giusto slancio per ripartire nel 2018 con un calendario ancora più fitto di appuntamenti in grado di coinvolgere sempre più persone e sempre più paesi per contagiare tutti con i nostri valori di sostenibilità e innovazione.

“Vi sveliamo già che la parola che contraddistinguerà l’edizione del nuovo anno sarà interattività.”

Una nuova formula per garantire un’esperienza immersiva ancora più efficace nell'avvicinare il mondo delle centrali al territorio, nell'ottica della creazione di valore condiviso.

Vi aspettiamo con Centrali Aperte 2018!