Il progetto di Internet of Things di EGP ed Enel X per l’energia eolica premiato all’Elis Innovation Day 2018

Pubblicato giovedì, 26 luglio 2018

“Il nostro compito è quello di testare soluzioni digitali innovative e stimolare l’adozione di quelle più mature, che possano portare un vantaggio competitivo alla nostre linee di business. Oltre a piattaforme di Big Data Analytics e algoritmi di Intelligenza Artificiale (AI), stiamo puntando anche sull’ “Internet of Things”.”

– Fabio Leonardi, Project Manager of Renewable Digital Hub

Grazie all’iniziativa di Elis, EGP e Enel X hanno lavorato in sintonia con altre realtà del consorzio, come ST Microelectronics, che si è occupata delle tecnologie MEMS, Eurotech, che ha fornito la tecnologia dei radar passivi e la startup SED, esperta in modellazione fluidodinamica.

I prototipi dei sistemi di misura sono stati sviluppati e testati sul campo con ottimi risultati dal team di ST Microlectronics e Eurotec, che è riuscito a rilevare e localizzare, tramite l’analisi della sola traccia acustica, una reale anomalia in una pala eolica.

“Il progetto Wind Blade Monitoring si colloca proprio all’interno al contesto IoT, in quanto la soluzione sviluppata sfrutta i dati provenienti da sensori acustici installati all’interno degli impianti eolici al fine di individuare eventuali deformazioni delle pale tramite l’elaborazione dei dati in tempo reale.”

– Fabio Leonardi, Fabio Leonardi, Project Manager di Renewable Digital Hub

Il team Enel, invece, attraverso l’expertise tecnologica dei Digital Hub, ha definito l’architettura di integrazione della piattaforma IoT e il design dell’interfaccia realizzata dai due studenti ELIS, vincitori delle borse di studio messe in palio.

“Abbiamo portato al tavolo un tema importante come il monitoraggio delle pale eoliche con tecnologie IoT per rilevarne in modo non invasivo e poco costoso la deformazione. Enel GDS ha finanziato due borse di studio nell’ambito dell’iniziativa del Consorzio Elis dell’Innovation Hub, in collaborazione con il Politecnico di Milano, atto a formare giovani laureandi sui temi specifici delle tecnologie digitali, per sviluppare con queste due giovani leve un progetto che fosse sfidante ma allo stesso tempo di interesse per tutto il Gruppo.”

– Daniela Pestonesi, Head of Digital Satellite Italy di Enel X

Il lavoro di squadra ha permesso così di raggiungere non solo l’obiettivo formativo dei due studenti, ma dimostrare come le tecnologie IoT e le piattaforme digitali possono essere fondamentali nel campo della manutenzione predittiva, un settore in cui EGP è sempre più impegnata nei suoi impianti sparsi per il mondo.