L’innovazione tecnologica di EGP al Festival Internazionale della Robotica di Pisa

Pubblicato venerdì, 5 ottobre 2018

“C’è un grandissimo interesse delle persone verso la robotica, ma vedo anche grande passione e competenza. La robotica è un settore molto dinamico, che guarda al futuro con un piede ben piantato nel presente”

– Giovanni Tula, Responsabile Innovation & Sustainability di Enel Green Power

Nonostante l’importanza strategica della rivoluzione della robotica, il Festival di Pisa è l’unico incontro in Italia in cui l’innovazione tecnologica e la riflessione culturale sono portati nelle strade della città, con l’obiettivo di diffonderne la conoscenza in tutti i suoi ambiti e applicazioni.

Questo approccio ha permesso anche per l’edizione 2018 di ripetere il successo dell’edizione dello scorso anno, quando presero parte al Festival più di diecimila persone.

Enel Green Power ha partecipato al Festival Internazionale della Robotica con uno stand all’ingresso degli Arsenali Repubblicani, la sede principale dell’evento, un’occasione per mettere in mostra tutte le innovazioni e le tecnologie che utilizziamo nel nostro lavoro e per raccontare i nostri sforzi per portare lo sviluppo sostenibile tramite le fonti rinnovabili nel mondo.

La robotica e la Green Economy

Proprio per questo, il 1° ottobre abbiamo organizzato il convegno “Prospettive e ricadute della Green Economy”, un’occasione per fare il punto sull’economia legata all’uso di fonti sostenibili e rinnovabili.

L’incontro si è svolto nella sala della nostra sede pisana intitola a Ruggero Bertani, nostro collega recentemente scomparso e uno dei punti di riferimento della geotermia in Italia, con i lavori che sono stati aperti da Giovanni Tula, Responsabile Innovation & Sustainability di EGP e Massimo Montemaggi, Responsabile Geothermal di EGP.

Hanno preso parte al convegno anche Ernesto Ciorra, Direttore Innovability Officer Enel, che ha parlato di Smart Cities e innovazione, e Gianluca Gigliucci, Responsabile Innovation Storage Enel Green Power, che ha raccontato come la rivoluzione dei sistemi di storage, stia disegnando nuovi scenari nel quadro della Green Economy. 

“EGP è leader mondiale delle batterie collegate agli impianti rinnovabili. Tra poco, ad esempio, installeremo in Australia un sistema di storage in un impianto solare: una soluzione che permetterà di sfruttare l’energia del sole quando il sole non c’è.”

– Gianluca Gigliucci, Responsabile Innovation Storage Enel Green Power

Nell’ambito del Festival, il 2 ottobre abbiamo inoltre organizzato una visita nella nostra centrale geotermica di Larderello, a pochi chilometri da Pisa, il centro della geotermia mondiale.

Diffondere l’innovazione

Nel corso di tutta la settimana del Festival Internazionale della Robotica, dal nostro stand agli Arsenali Repubblicani abbiamo messo in mostra le innovazioni e le tecnologie che utilizziamo nel nostro lavoro.

Particolare interesse tra il pubblico, ad esempio, ha suscitato il drone Flyability Elios, un quadricottrero inglobato in una sfera rotante in fibra di carbonio in grado di proteggerlo dagli urti con oggetti, ostacoli e persone.

Nel lavoro quotidiano di EGP, Elios è l’ideale per accedere in luoghi confinati, dove altre tipologie di mezzi non riescono ad operare, e grazie alla sua telecamera, offrire un preciso quadro della situazione.

L’innovazione al servizio dell’energia rinnovabile

Alla base dell’attività di Enel Green Power c’è il lavoro di migliaia di persone in tutto il mondo. Un lavoro che deve essere svolto nella massima sicurezza possibile.  

Per questo, tra le innovazioni che abbiamo messo in mostra a Pisa c’era l’EGOpro Safe MOVE, una soluzione di sicurezza attiva sviluppata per ridurre i rischi di incidenti tra mezzi di movimentazione e pedoni nelle aree di lavoro comuni, come ad esempio i cantieri dei nostri impianti.

Il sistema segnala in tempo reale al guidatore del mezzo, mediante avvisi visivi e sonori, la presenza e la posizione degli operatori che si avvicinano al veicolo in movimento. EGOpro Safe MOVE ha una portata di circa 40 metri, una distanza che consente di avere il tempo necessario per evitare la collisione con altri operatori o altri veicoli.

Allo stesso modo, uno strumento come la Portable Drilling Rig 360 Simulator ci permette di simulare scenari di perforazioni complessi e addestrare, in tutta sicurezza, il personale che dovrà svolgere il lavoro.

Oltre a garantire la sicurezza, l’innovazione è fondamentale anche per migliorare operazioni e procedure di costruzione e manutenzione, a tutto vantaggio dell’efficienza degli impianti.

Al Festival Internazionale della Robotica, per questo, abbiamo messo in mostra dei visori di mixed reality normalmente reperibili in commercio che, grazie alla loro capacità di visualizzare ologrammi nel mondo reale, utilizziamo per lavorare su qualsiasi attività con le mani libere e allo stesso tempo aver piena visione della lista delle operazioni da seguire. 

“Le proiezioni ci dicono che da qui al 2050 più della metà dell’energia arriverà da fonti rinnovabili, una rivoluzione guidata dai mercati asiatici ma anche da quelli maturi, come quelli europei.”

– Giovanni Tula, Responsabile Innovation & Sustainability di Enel Green Power

Realtà aumentata, robotica, droni: anche in occasione del Festival di Pisa Enel Green Power ha dimostrato come lo sviluppo sostenibile e le fonti rinnovabili vadano di pari passo con l’innovazione tecnologica.