Missione compiuta per Andrea Fantini, che porta la sostenibilità di EGP nella Défi Atlantique

Pubblicato mercoledì, 17 aprile 2019

“Siamo molto felici! Tutte le nostre scelte veliche e di rotta sono state buone, con il giusto tempismo, e sono molto felice perché sono quello che ha dato vita a questo progetto di lunga data.”

– Andrea Fantini, skipper del Class 40 Enel Green Power

L’8 aprile ha preso il via la seconda e ultima tappa della regata Défi Atlantique: 1.300 miglia da Horta al traguardo a La Rochelle.

In questa corsa, caratterizzata da venti sostenuti, il Class 40 Enel Green Power e il suo equipaggio hanno dimostrato di reggere il passo anche nei confronti dei Class 40 più recenti.

“Ormai in Class40 il livello è altissimo, ci sono skipper esperti, abituati ad andare forte sempre e comunque, segno che anche qui non si scherza e che la Defi Atlantique è una regata vera.”

– Andrea Fantini, skipper del Class 40 Enel Green Power

La barca della sostenibilità

Il Class 40 Enel Green Power, oltre ad essere al 100% ecopower, è anche un laboratorio energetico a cielo aperto grazie al quale Enel Green Power può sperimentare e testare nuove tecnologie di generazione marina ma anche ricevere preziose informazioni per il perfezionamento di quelle già esistenti.

In qualità di Innovation Partner del team di Andrea Fantini Racing, EGP ha dotato il Class 40 Enel Green Power di una minigrid, che integra l'energia prodotta da pannelli solari, da una pala eolica e da un idrogeneratore con un impianto di storage energetico.

A bordo abbiamo installato anche un sistema di monitoraggio in grado di inviare a terra, in tempo reale, i dati relativi alla produzione e al consumo di energia, per dar modo ai tecnici di EGP di studiare e applicare le soluzioni più adeguate.

Con il Class 40 Enel Green Power, la storia della vela e l'innovazione si fondono in un'inedita configurazione che, con il grande risultato raggiunto da Andrea Fantini nella Défi Atlantique, conferma che esiste la possibilità di vivere la vela rispettando pienamente la salute degli oceani.