Il gigante “buono” che cattura il Sole

Venerdì, 5 maggio 2017

“Il progetto comprende gli impianti di Villanueva 1 (427 MW) e Villanueva 3 (327 MW), i cui lavori sono partiti in contemporanea. I 754 MW complessivi entreranno in esercizio nella seconda metà del 2018.”

Superare ogni difficoltà

Villanueva rappresenta una sfida senza precedenti per Enel Green Power. “La maggiore difficoltà riguarda la logistica”, aggiunge Pidalà che nelle ultime settimane ha visto arrivare nel sito del cantiere circa 60 container al giorno di pannelli fotovoltaici e tracker. “Quando mi hanno proposto di seguire questo progetto sapevo che sarebbe stato a dir poco impegnativo, ma conosco il team EGP e so bene che possiamo affrontare a testa alta anche questa sfida insieme a Luca Ceci, project manager del progetto, e a tutta la squadra di Villanueva per l’impegno e l’ottimo lavoro finora svolto”.

La costruzione dell’impianto sta coinvolgendo centinaia di persone provenienti da tutte le unità di Enel Green Power e le migliori competenze maturate nell’ambito del solare. “Siamo appena agli inizi ma siamo ben consapevoli che Villanueva è un progetto che non dimenticheremo facilmente”.

“In situazioni come queste il lavoro di squadra è fondamentale. È necessario mantenere sempre alta l’attenzione per anticipare ogni possibile criticità e far procedere speditamente le attività.”

– Saverio Pidalà, Project Leader EGP progetto Villanueva

Ritorno a casa

Saverio Pidalà è arrivato in Messico diversi anni fa, dove ha già seguito i lavori del nostro parco eolico di Dominica, un progetto da 200 MW situato a Charcas nello Stato di San Luis Potosí. “Per me è stato come tornare a casa. Ho ritrovato i colleghi conosciuti durante progetti passati ed è bello condividere questa nuova grande sfida. Sappiamo che ci vorrà un grande impegno, ma siamo pronti”.

Con l’avvio dei lavori di Villanueva, il Messico conferma il suo ruolo di Paese chiave per Enel Green Power. Si tratta di un mercato stabile e maturo, “anche se ancora con qualche complessità”, ci dice ancora Pidalà.

“Il Messico ha ormai dimostrato di poter ospitare gli ambiziosi progetti di EGP, realizzati di volta in volta rispettando tutte le normative locali e le tabelle di marcia. Oltre a Villanueva, nel Paese abbiamo avviato i lavori anche del parco solare Don Josè (238 MW) e dell’impianto eolico di Amistad (200 MW), mentre la costruzione del progetto eolico di Salitrillos (93 MW) prenderà il via all’inizio del prossimo anno”.

“EGP è protagonista nello sviluppo sostenibile del Messico, dove il nostro approccio di creazione di valore condiviso sta generando numerose iniziative a favore delle comunità locali.”

Condividere il valore

Anche in Messico abbiamo avviato numerose iniziative a favore delle comunità locali, contribuendo attraverso i nostri impianti al raggiungimento degli obiettivi di generazione di energia pulita e alla creazione di valore condiviso per le popolazioni dei luoghi in cui operiamo.

“In occasione dell’avvio di ogni cantiere – conclude Pidalà – pianifichiamo attentamente ogni attività da portare avanti insieme alle comunità locali. Proprio verso le metà del mese di maggio è previsto un evento dedicato al nostro metodo di approccio CSV (Creating Shared Value). Saranno tre giorni che vedranno protagoniste tutte le unità di EGP per sottolineare ancora una volta l’importanza di questo modello e per capire in che modo possiamo ulteriormente contribuire al benessere delle comunità”.