Il sax che trasforma il mare in energia

Martedì, 2 maggio 2017

“WaveSax utilizza un sistema a colonna d'acqua oscillante (Oscillating Water Column) per la produzione di energia elettrica dal mare. Nella parte superiore si trova una turbina Wells.”

Il dispositivo è stato sviluppato nell'ambito di un progetto di RSE - Ricerca sul Sistema Energetico.

Lo sviluppo del progetto è stato effettuato attraverso simulazioni e prove sperimentali nelle più prestigiose vasche navali europee.

Sulla base dei risultati preliminari e delle prospettive di applicazione, abbiamo sottoscritto un accordo di collaborazione per la valutazione della presa di potenza (PTO) del dispositivo in condizioni di mare reali fino a raggiungere un livello massimo di efficienza (Technology Readiness Level - TRL) che contiamo di aumentare fino a 7-8 con una applicazione concreta in scala 1:1 nell’ambito di un progetto europeo.

Il primo passo per questo obiettivo è stata l'esecuzione di prove su un prototipo in scala di WaveSax (TRL attuale 5-6), con il contributo della nostra Unità Marine Energy, che si sono recentemente concluse con successo nella vasca navale del laboratorio del Cnr-Insean a Roma.

Flessibile e replicabile

Attraverso il moto ondoso, all’interno della struttura si crea un movimento d’aria che permette l’attivazione della turbina e la produzione di energia elettrica.

“WaveSax potrà essere installato nei pressi di strutture costiere tipiche, come moli dei porti, banchine, antimurali e frangiflutti, evitando ogni impatto sull’ambiente marino.”

Il dispositivo possiede infatti due caratteristiche fondamentali, ovvero la flessibilità e la replicabilità: può essere installato sfruttando opere esistenti ed è in grado di essere utilizzato in modo ripetuto nelle diverse condizioni climatiche e morfologiche della costa italiana.

WaveSax potrà quindi sostituire gradualmente le fonti di generazione elettrica che rilasciano nell’atmosfera tonnellate di anidride carbonica, portando energia pulita e rinnovabile direttamente dalle onde del mare.