India: nuova frontiera del futuro delle rinnovabili

Pubblicato lunedì, 30 ottobre 2017

“L’India è uno dei Paesi più dinamici e strategici nel mercato globale delle rinnovabili. L’insieme di obiettivi, esigenze e potenzialità la rendono un posto dove un player del settore non può non essere presente, per costruire e crescere.”

– Lamberto Dai Pra', Responsabile di EGP per Africa subsahariana, Asia e Australia

Quanto il colosso asiatico è stato capace di fare sino a ora è impressionante, ma crescita della popolazione e della domanda energetica, arretratezze infrastrutturali e obiettivi ambiziosi fanno sì che lo sforzo da compiere per entrare definitivamente in una nuova era debba essere altrettanto grande.

Competitività ad alta velocità

Oggi Enel Green Power è presente in India con un impianto eolico in esercizio nello Stato del Gujarat (150 MW) e due nel Maharashtra (da 22 MW complessivi) per una capacità installata totale di 172 MW. 

L’ingresso nel Paese ci ha aperto le porte verso l’Asia e il Pacifico e verso una parte del Pianeta sino ad allora sconosciuto ad EGP che richiede di essere compreso nel profondo delle sue dinamiche e vissuto nel suo sforzo quotidiano di definire il framework necessario allo sviluppo delle rinnovabili.

“Il mercato indiano è un’opportunità sulla quale stiamo investendo molto per le prospettive che offre e anche per il contesto altamente competitivo che lo caratterizza. È come una maratona da correre alla velocità dei 100 metri. E abbiamo tutte le carte in regola per vincerla.”

– Simone Vercesi, Country manager di EGP in India

Il nostro team in India oggi è composto da 60 persone, professionisti con una lunga esperienza nel settore delle energie rinnovabili e con competenze diversificate che vanno dalle attività tecniche, di progettazione, sviluppo e manutenzione, a quelle di management, legali e finanziarie.

Lavorare nei tre impianti in esercizio come nei nostri uffici di Gurgaon, città del nord a pochi chilometri della capitale New Delhi, e Bangalore, capitale dello Stato federato del Karnataka nel sud del Paese, significa partecipare a una sfida che si costruisce passo dopo passo seguendo il modello di successo che, per esempio, ci ha portato a diventare uno dei principali player del Sudafrica.

Eolico, solare e molto altro ancora

Il Paese è sempre di più un riferimento globale per le tecnologie avanzate al punto che Bangalore, capitale dell’innovazione e dell’ICT “make in India”, viene considerata come una nuova Silicon Valley e le soluzioni innovative sono un elemento distintivo anche nelle gare per i nuovi impianti rinnovabili

Per EGP questa vocazione all’innovazione del Paese è l’opportunità per presentare sul mercato le migliori tecnologie sviluppate a livello globale, in particolare in campo fotovoltaico, e capitalizzare il know how che ha reso competitiva la nostra offerta nei mercati più diversi.

Accesso universale all’energia, infrastrutture per la distribuzione, sistemi di gestione della rete sono altri fattori decisivi per lo sviluppo del nuovo corso del Paese. E anche su questi fronti, l’innovazione delle smart technology di EGP - dalle mini grid ai sistemi di storage – rappresenta un valore aggiunto da portare alle prova del mercato.

In India la sfida è iniziata e sarà una lunga maratona nella quale EGP sta investendo con convinzione per essere ancora una volta presente sulle frontiere avanzate dello sviluppo delle rinnovabili.