Panama: un cantiere al femminile

Pubblicato martedì, 21 novembre 2017

“Ana Caballero, nata a Città di Panama il 1989, è la prima donna ad occupare il posto di site manager nella storia di Enel. ”

Ana ha studiato Industrial Engineering Management all’Università dell’Istmo di Panama. Enel Green Power è stata la sua prima esperienza professionale, dapprima al Dipartimento HR, dopo all’interno del team E&C che stava costruendo l’impianto fotovoltaico a energia solare Chiriquí (Panama).

Salto internazionale

Dopo un’esperienza di successo come civil supervisor presso il complesso panamense di Sol Real, un gruppo di cinque impianti fotovoltaici localizzati nelle province di Chiriquí e Coclé, Ana ha iniziato la sua prima esperienza internazionale.

Nel maggio 2017 è stata nominata civil supervisor di Villanueva (Messico), il più grande impianto solare in costruzione in America e il più ampio all’interno del mondo Enel.

“È stata un’esperienza che mi ha arricchito molto. La cultura del Messico, la sua gente… E un progetto come quello di Villanueva diventato una pietra miliare in tutto il mondo.”

– Ana Caballero, site manager impianto fotovoltaico Estrella Solar

In pochi mesi gli ottimi resultati ottenuti le aprono la strada per una nuova opportunità: diventa il site manager di Estrella Solar a Panama. Un site manager è il principale responsabile della costruzione di un impianto energetico.

Ana racconta il momento con queste parole: “È stato Emo Frosali, construction manager in Messico e America Centrale per Enel Green Power, a comunicarmi la bella notizia: Estrella Solar era già stata confermata e mi è stato offerto di tornare a casa come site manager. È un onore aver ricevuto questo incarico. Sono molto emozionata. Tutte le responsabilità di Estrella saranno sulle mie spalle. Ho imparato dai migliori e applicherò tutte le mie conoscenze su questo progetto”.

Il ruolo della donna nel mondo delle costruzioni

Ana inizia questa nuova fase cosciente che il suo esempio possa ispirare molte altre donne. “In genere non ci sono molte donne che rivestono questo ruolo. Per esempio, a Villanueva, ero l’unica. Tuttavia, insieme stiamo trasformando l’intero settore. Le donne che oggi lavorano nel campo delle costruzioni stanno dando origine a un cambiamento, aprendo la strada per essere sempre più numerose”. Enel conosce bene l’importanza che le risorse umane rivestono per la compagnia stessa. Il sesso, l’età e qualsiasi altra caratteristica non sono un problema.

“Qui le donne possono crescere professionalmente. So che molte altre donne seguiranno le mie orme in futuro e insieme romperemo miti riguardanti l’industria delle costruzioni: c’è spazio per tutti qui.”

– Ana Caballero

Ana conclude l’intervista con queste parole: “Devo ringraziare l’appoggio della mia famiglia, amici e colleghi, ma anche tutte le persone che hanno creduto in me e che mi hanno aiutata a crescere. Tutti loro mi hanno insegnato che grazie ai sacrifici e all’aiuto di Dio, possiamo superare qualsiasi difficoltà e raggiungere i nostri obiettivi”.