Soluzioni innovative per l’accesso all’energia in Africa

Pubblicato martedì, 23 settembre 2018

“Dobbiamo essere pronti a scommettere ancora una volta, come è stato fatto in passato, sull’elettricità e sulla capacità degli esseri umani, riconoscendo che l’umanità ha il potenziale per svilupparsi in modo sostenibile.”

– Tratto da “NEW ENABLERS FOR ACHIEVING SUSTAINABLE ENERGY FOR ALL IN AFRICA di Carlo Papa and Giuseppe Montesano

L’Africa: un continente in fermento

Ormai da diversi anni l’Africa è attraversata da due grandi fenomeni di scala continentale, i quali hanno entrambi un impatto diretto sull’energia.

Da un lato, l’alto tasso di natalità e la crescita dell’aspettativa di vita stanno rapidamente facendo crescere la popolazione. Un incremento che corre più veloce degli sforzi – pur consistenti – di elettrificazione messi in campo dai governi locali.

Nell’Africa Subsahariana, ad esempio, anche se il numero di persone senza accesso all’elettricità è diminuito per la prima volta nel 2014, la rapida crescita della popolazione rischia di annullare questo successo.

L’altro grande fenomeno in corso nel continente africano è la travolgente urbanizzazione.

Si stima che entro il 2050 il 60% della popolazione africana vivrà nelle città. Anche se l’aumento della popolazione urbana comporta spesso uno sviluppo sociale ed economico, è indubbio che città sempre più popolose metteranno sotto pressione le infrastrutture e le risorse energetiche. 

“È nostro dovere valutare di cosa le persone hanno bisogno per stare bene, con l’elettricità come elemento chiave, piuttosto che presupporre che coloro che abitano nelle regioni a deficit energetico non possano aspettarsi un livello di approvvigionamento energetico e benessere in linea con quanto accade nelle regioni più ricche.”

– Tratto da “NEW ENABLERS FOR ACHIEVING SUSTAINABLE ENERGY FOR ALL IN AFRICA di Carlo Papa and Giuseppe Montesano

Il giusto mix per garantire per lo sviluppo sostenibile

In un quadro così tumultuoso e in rapido cambiamento, la ricerca di una via africana per lo sviluppo deve necessariamente passare per la sostenibilità ambientale ed economica, basata sull’uso di energia proveniente da fonti rinnovabili. 

“L’imperativo è quello di progettare percorsi di crescita facendo affidamento, e implementando fin dall’inizio, soluzioni scalabili per accogliere il crescente bisogno energetico in modo sostenibile e con un approccio resiliente.”

– Tratto da “NEW ENABLERS FOR ACHIEVING SUSTAINABLE ENERGY FOR ALL IN AFRICA di Carlo Papa and Giuseppe Montesano

In particolare, per perseguire uno sviluppo sostenibile che abbia al centro il benessere delle persone, nel campo dell’energia è necessario lavorare su tre aree fondamentali – tecnica, economica e finanziaria – così da permettere a tutti l’accesso alle fonti rinnovabili.

Sotto il profilo tecnico, lo storico dibattito tra micro-grid e impianti deve trovare una sintesi all’interno di un nuovo scenario, che vede sia i grandi impianti per le zone urbane e sia la diffusione delle micro-grid, fondamentali nelle aree più remote, che possono essere progressivamente ampliate e interconnesse tra loro.

Il campo economico è strettamente legato a quello tecnico e impone la ricerca di modelli di business che siano in grado di integrare i livelli di consumo e di costo delle grandi reti e delle micro-grid basate su energie rinnovabili.

C’è infine da considerare l’aspetto finanziario, che coinvolge attori capaci di immaginare il nuovo corso dell’Africa dislocando risorse a medio termine. 

“Per garantire che le smart grid e le rinnovabili diventino sempre più importanti e in grado di fornire energia a tutti, la parola chiave è convergenza. È fondamentale arrivare ad un consenso condiviso tra le comunità su che futuro desiderano, alla cooperazione tra governi, istituzioni locali e internazionali, oltre che a un quadro normativo robusto che incoraggi scelte vantaggiose per tutti.”

– Tratto da “NEW ENABLERS FOR ACHIEVING SUSTAINABLE ENERGY FOR ALL IN AFRICA di Carlo Papa and Giuseppe Montesano

Il nostro impegno per fornire energia green alle megalopoli del futuro

Secondo uno studio condotto dal Global Cities Institute, nel 2100 tutte le megalopoli saranno concentrate in Africa, in India e nel sud est asiatico. La più popolosa sarà Lagos, in Nigeria, con 88 milioni di abitanti.

La crescita sostenibile delle megacity è una sfida importante sia dal punto di vista dell'uso delle risorse sia da quello della sostenibilità sociale ed economica.

Per contribuire ad un uso sempre più diffuso di energia green, Enel Green Power si sta impegnando per garantire l’elettrificazione nelle grandi megalopoli, che in prospettiva futura caratterizzeranno l’Africa, grazie agli impianti utility scale in grado di soddisfare una domanda di energia in fortissima crescita.

Si tratta di un sentiero in parte ancora inesplorato, che basa la sua forza sulla possibilità di creare valore condiviso in tutte le zone e comunità in cui l’azienda opera attraverso progetti concreti: è da qui che passa la strada di EGP in verso lo sviluppo sostenibile.