Energia pulita: EGP guadagna la leadership mondiale

Pubblicato lunedì, 3 dicembre 2018

“La sfida più importante è quella di continuare a portare avanti il business ma con un occhio sempre più attento alla sostenibilità. Abbiamo scelto di lavorare in Africa, e questo comporta un grande impegno, un’assunzione di responsabilità, una scelta etica. Se continuassimo solo a costruire impianti nel deserto degli USA tradiremmo il nostro spirito e i nostri valori.”

– Luigi La Pegna, Responsabile O&M di EGP

Una testimonianza tangibile del nostro impegno nel continente africano proviene dal trentesimo Paese nella galassia Enel Green Power, l’Etiopia, dove è operativa la centrale fotovoltaica di Metehara da 100 MW.

Il Paese, ricco di fonti rinnovabili, ha il potenziale per svolgere un ruolo chiave nella strategia di EGP in Africa, con una crescita costante della domanda energetica e vantando un quadro normativo sempre più stabile che ha recentemente introdotto meccanismi competitivi come le  aste ,econtratti a lungo termine di Power Purchase Agreement (PPA)

“Siamo molto felici di investire in Etiopia, per rispondere alla sua domanda di energia con le nostre competenze nel settore delle rinnovabili, e contribuire a promuovere lo sviluppo del Paese, supportando al tempo stesso le comunità locali con le nostre iniziative di sostenibilità.”

– Antonio Cammisecra, CEO di Enel Green Power

Inoltre, in Etiopia, in collaborazione con la ONG “Medici con l’Africa CUAMM”, diamo vita a un progetto sostenibile e innovativo che prevede la donazione, costruzione e messa in eserciziodi un impianto solare con batterie all’ospedale St. Luke di Wolisso, per garantire la fornitura elettrica alla struttura sanitaria.

Luce verde come le rinnovabili all’espansione americana

Molti dei nostri successi di questi anni provengono dall’America.

In Perù, con l’entrata in esercizio del parco eolico di Wayra I e l’avvio dell’impianto solare Rubì, Enel Green Power diventa il primo operatore nelle rinnovabili del Paese.

In Guatemala, dove sorge la centrale idroelettrica di El Canadà, EGP promuove l’imprenditoria grazie ai centri di sviluppo aziendale (CEDES) che offrono la formazione necessaria per la nascita di micro-imprese artigiane.

In Messico, il “cielito lindo” permette a EGP di connettere alla rete oltre 1 GW di nuova potenza fotovoltaica, confermandosi anche qui il principale operatore di energia rinnovabile del Paese.

Nei pressi dei nostri impianti messicani di Villanueva di 828 MW e di Don José, circa 260 MW, realizzati seguendo il modello di Cantiere Sostenibile, abbiamo contrinìbuito alla costituzione di micro imprese di falegnameria per riutilizzare gli scarti del legno generati nella costruzione, e diamo vita a progetti di tutela della biodiversità.

Ma in Messico soffia forte anche il nostro vento grazie alla costruzione dei parchi eolici di Amistad (220 MW), Amistad II (100 MW) e Salitrillos (103 MW).

Il Paese del Centro America è anche un esempio dell’applicazione del modello “Build, Sell, Operate”, che consente ad Enel di ridurre l’indebitamento e generare valore, mantenendo la gestione operativa degli impianti.

Qualche km più a nord, in Oklahoma (USA), finanziamo 8 borse di studio per permettere agli studenti di specializzarsi nell’ambito dell’energia eolica o nell’educazione, sostenendo i bisogni immediati e le aspirazioni future della comunità locale.

Sosteniamo le aziende che scelgono la sostenibilità

Il mondo sta cambiando e, in questi anni, si innesca un circolo virtuoso della sostenibilità: i consumatori orientano le proprie scelte di acquisto verso aziende green e le imprese capiscono che la sostenibilità è una componente fondamentale del business.

Questo vero e proprio cambio di paradigma si traduce in iniziative come il RE100, un gruppo che riunisce  155 fra le aziende più influenti del mondo, con un consumo cumulativo di 188TWh di energia elettrica, impegnate a soddisfare il 100% del proprio fabbisogno energetico da energia rinnovabile, alcune delle quali già a partire dal 2020.

In questo quadro, Enel Green Power è partner di grandi realtà industriali come Anheuser-Busch, Bloomberg, Facebook e General Motors mettendo in campo lo strumento finanziario del Power Purchase Agreement (PPA), descritti da Javier Vaquerizo, Responsabile Ufficio Commerciale Globale di EGP, come una vera e propria “partnership a lungo termine, dai dieci ai trent’anni, durante i quali due aziende lavorano insieme su progetti di creazione di valore condiviso e collaborano per diffondere la componente sostenibile al loro interno.”

“Il nostro presente è vendere energia ai grandi clienti commerciali, industriali, ma anche poi, via via, sempre di più anche nel mondo retail e, perché no, anche residenziale, quindi come scelta consapevole del cliente.”

– Antonio Cammisecra, CEO di Enel Green Power

Pronti per esplorare nuovi territori

Grazie ai nuovi ingressi in Etiopia, Russia e Australia, al 31 dicembre 2018 la capacità installata di EGP supererà i 43.5 GW.

La parola chiave di questi anni è innovazione. EGP rivoluziona il settore delle rinnovabili e, attraverso l’utilizzo di droni su larga scala e, come avviene ad esempio implementando i big data nella sua flotta eolica, ottimizza la gestione e la manutenzione dei propri impianti.

Questi sono i numeri e le parole del nostro successo e dovendo immaginare una parola che accompagnerà EGP verso il futuro, ci affidiamo ancora all’auspicio di Antonio Cammisecra, nostro CEO: “dobbiamo mantenere lo spirito pionieristico che abbiamo sempre avuto. Se faremo questo, manterremo la freschezza d’animo che ha caratterizzato Enel Green Power da quando è nata.”

Buon viaggio, pionieri!