• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}

Il giardino di Chinampas

5 min.

Il giardino di Chinampas

Completato il progetto di riqualificazione di uno dei luoghi storici di incontro dei cittadini del villaggio messicano di Chinampas. Un’iniziativa che risponde agli obiettivi di Sviluppo Sostenibile lanciati dall’ONU (SDGs) e al nostro modello di creazione di valore condiviso.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

Sullo sfondo le pale eoliche del parco di Palo Alto, inaugurato un anno fa, che fornisce 129 MW di energia pulita dallo Stato di Jalisco, nel cuore dell’altopiano messicano. A valle, il comune di Chinampas, che base la sua economia sull’allevamento e che vanta un passato prodigioso.

Il suo Jardín, letteralmente “giardino”, un termine usato colloquialmente in Messico per descrivere i parchi utilizzati come spazio di aggregazione, è stato il centro della vita culturale e dell'attività di svago della comunità.

Il Jardín de Chinampas (Giardino di Chinampas) ha vissuto un periodo di splendore quando il comune era parte del Camino Real de Tierra Adentro, conosciuto anche come Camino a Santa Fé. Un percorso stradale storico lungo 2.560 km tra Città del Messico e San Juan Pueblo (oggi Ohkay Owingeh, nel Nuovo Messico, Stati Uniti). Una sorta di “via della seta” americana, usata per gli scambi commerciali tra il 1598 e il 1882.

Durante il periodo coloniale, lungo questa strada sono sorti tutta una serie di locande e luoghi di ristoro per i viaggiatori e i commercianti che qui hanno scambiato principalmente argento, altri minerali e pietre preziose.

Oggi la parte statunitense del percorso è tutelata come percorso storico, mentre il tracciato in territorio messicano è stato iscritto nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 2010.

La sua storia più recente ha però meno fascino. Questa via è caduta in disuso e il Giardino di Chinampas da luogo pieno di vita ed energia si è spento pian piano fino a rimanere del tutto abbandonato.

 

Recuperare il patrimonio storico

Conoscere questa parte di storia è importante per comprendere le ragioni che hanno motivato il progetto di ricostruzione di questa zona della comunità, simbolo di un passato ricco di scambi, non solo commerciali ma umani.

Quando siamo arrivati a Chinampas per porre la prima pietra del parco eolico di Palo Alto, nel 2016, il panorama che ci siamo trovati di fronte era desolante. Così abbiamo iniziato a prendere i primi contatti con la Presidenza Municipale di Chinampas e con il Governo di Jalisco per recuperare quello che è stato per centinaia di anni il fulcro della vita commerciale, sociale e culturale della zona.

 

"Il valore principale di questa iniziativa è che è nata, e si è sviluppata, in collaborazione con la comunità di Chinampas e con le autorità locali. Lavorando insieme siamo riusciti a recuperare uno spazio di aggregazione destinato alle attività."
Óscar Salcido, Responsabile Sostenibilità Messico e Centroamerica

 

Insieme alle autorità locali, abbiamo partecipato al 50% ai lavori di restauro stanziando 50 mila dollari americani. Questo investimento ha permesso di ricostruire l’antico gazebo centrale, la riqualificazione del giardino con il verde pubblico e la creazione di un parco giochi per bambini.

 

Creare città sostenibili

Con questo progetto, prosegue il nostro impegno per la realizzazione dei 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile lanciati dall’ONU. In particolare, la ristrutturazione del Giardino di Chinampas risponde a 2 obiettivi specifici: garantire le condizioni di salute e il benessere per tutti a tutte le età (3) e rendere le città e le comunità sicure, inclusive, resistenti e sostenibili (11). 

Gli spazi pubblici sono infatti luoghi di incontro, di socializzazione, di scambio di esperienze e incidono positivamente sulle abitudini, lo stile di vita e la solidarietà delle comunità, oltre ad essere stimolo per organizzare eventi culturali e ludico-didattici.

Per questo ridisegnare luoghi pubblici, in ottica di sostenibilità, per rendere più vivibile la città, restituendo alle persone un luogo di incontro, è un obiettivo imprescindibile di Enel Green Power.

 

"Ogni passo del nostro lavoro è guidato dal modello di Creazione di Valore Condiviso partendo dalla volontà di un ascolto attento dei bisogni della comunità con le quali operiamo."

 

La presenza di Enel Green Power nella zona rappresenta un enorme beneficio per la comunità locale. Da un lato, il parco eolico con i suoi 129 MW di capacità installata rappresenta un notevole beneficio per l’ambiente: in un anno si è registrato un taglio di 163.083 tonnellate di CO2 ogni anno.

Dall’altra, i 1.863 abitanti della comunità godono oggi anche di un rinnovato gusto dello stare insieme, ricordando magari la gloriosa storia di Chinampas.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi