• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}

Canada, verso un futuro a tinte sempre più verdi

5 min.

Canada, verso un futuro a tinte sempre più verdi

Entro il 2030, il governo canadese dirà definitivamente addio al carbone e punterà a coprire il 90% della domanda di energia con fonti sostenibili. Con il debutto nell’eolico del Paese, EGP diventa parte della soluzione di questa sfida green.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

Prendiamo l'equivalente di metà della popolazione italiana e trasferiamola in un territorio grande quanto l'Europa: questo è il Canada, un paese straordinariamente sconfinato e ricco di risorse naturali, che oggi viaggia spedito verso un futuro sempre più verde.

Considerato uno dei giganti della Terra, il Canada ha già voltato le spalle al carbone per intraprendere un percorso che, nel giro di 12 anni, lo porterà a diventare 100% green. Il piano annunciato, più di un anno fa, dal ministro dell'Ambiente e dei cambiamenti climatici, Catherine McKenna, prevedere di arrivare, entro il 2030, al 90% dell’elettricità prodotta esclusivamente con fonti rinnovabili.

E per raggiungere questo ambizioso risultato, il Paese si sta muovendo su più fronti: il Governo federale si è impegnato a utilizzare solo energia da fonti pulite negli edifici pubblici federali e in quelli militari, riducendo del 40% le emissioni di gas serra nel paese; ha inoltre pianificato una serie di ristrutturazioni degli edifici pubblici in ottica di contenimento dei consumi energetici.

 

"Nel 2017, sono stati stanziati 21,9 miliardi di dollari in infrastrutture verdi, dando priorità alle interconnessioni della rete elettrica per gli impianti rinnovabili, alle stazioni di ricarica per veicoli elettrici e alla gestione delle acque reflue."

 

Un sistema energetico più efficiente, pulito e affidabile

Nel panorama globale, il mix di generazione elettrica del Canada è già uno dei più puliti del mondo, con oltre l’80 per cento dell’energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili o a bassissime emissioni di carbonio.

Tra le fonti rinnovabili la più importante al momento è l’acqua: fornisce il 59,3 per cento della produzione di elettricità del Canada, seguita dal vento che rappresenta il 3,5 percento e dalla biomassa la cui quota nella generazione di elettricità del paese è dell'1,4%.

 

"In effetti, il Canada è il secondo produttore al mondo, dopo la Cina, di energia idroelettrica. Ma ora il governo di Ottawa vuole spingere sull’energia eolica e solare fotovoltaica per l’elettrificazione dei consumi."

 

In questo contesto, è stato lanciato il Renewable Electricity Program, istituito all’interno del Climate Leadership Plan del governo di Alberta, uno stato del Canada occidentale, finalizzato a creare un sistema energetico più efficiente, pulito e affidabile. Il programma prevede lo sviluppo di una capacità di generazione da fonti rinnovabili di 5.000 MW da connettere alla rete di Alberta, sempre entro il 2030.

 

Il vento del cambiamento

Con il debutto nell'eolico canadese, Enel Green Power guiderà questa piena transizione green. Il Gruppo infatti si è aggiudicato due Renewable Energy Support Agreements della durata di 20 anni per 146 MW di nuova capacità eolica ad Alberta a seguito di una gara indetta dal gestore del sistema elettrico della provincia, Alberta Electric System Operator. In base ai due contratti, Enel Green Power costruirà due parchi per un investimento complessivo di 170 milioni di dollari.

 

"Enel Green Power sta guidando questa importante crescita delle rinnovabili in Canada. Crescita in termini di megawatt di energia pulita; crescita della forza lavoro specializzata; crescita nei rapporti con istituzioni e aziende locali; e crescita nelle nostre relazioni con alcuni dei nostri stakeholder più apprezzati: le comunità in cui operiamo. Attraverso la dedizione, l'innovazione e il lavoro di squadra, il team EGP-NA continuerà a fare passi da gigante in tutto il continente."
Rafael Gonzalez, Responsabile delle energie rinnovabili Nord America

 

I nuovi parchi eolici di Riverview Wind e Fase 2 di Castle Rock Ridge (un’espansione dell’esistente impianto da 76,2 MW di EGPNA, Castle Rock Ridge), si trovano entrambi a Pincher Creek, Alberta, e dovrebbero entrare in esercizio entro il 2019. Una volta operativi, si prevede che i due impianti generino circa 555 GWh all’anno. La capacità ottenuta da EGPNA nella gara porterà a più che raddoppiare la capacità installata dall’azienda in Canada, che attualmente si attesta a oltre 103 MW.

 

"Quest'aggiudicazione in Canada rappresenta un importante traguardo per la nostra azienda, trattandosi della prima gara regolamentata per le rinnovabili che ci siamo mai aggiudicati nel Paese."
Antonio Cammisecra, CEO di Enel Green Power

 

In Canada, EGP gestisce già due impianti eolici, il già menzionato Castle Rock Ridge (76.2 MW) a Pincher Creek e il parco eolico di St. Lawrence (27 MW) a Terranova, in servizio rispettivamente dal 2012 e dal 2009.

 

L’impegno verso il territorio

L'innovazione è una componente chiave del perseguimento della crescita sostenibile della società e EGP-NA ha adottato un approccio open che cerca di dialogare con tutti gli stakeholder per costruire un mondo migliore, lavorando insieme.

 

"Questa filosofia collaborativa guida anche l'impegno locale di EGP-NA in Canada, portando valore alle comunità vicine."

 

In Canada sono numerose le attività di volontariato che i colleghi delle sedi nord americane svolgono a beneficio delle comunità. Ad Andover, sede del quartier generale di EGPNA, ad esempio, 160 colleghi sono stati impegnati nella pulizia delle strade e dei sentieri di accesso all’impianto dopo forte nevicate. Altri hanno partecipato alla pulizia di spiagge e parchi e altri ancora hanno partecipato alla Green Up Our Community Week dello scorso ottobre.

Tutte iniziative volontarie che dimostrano ancora una volta la piena integrazione dell’attività di Enel Green Power nel tessuto economico, sociale e naturalistico in cui si trova ad operare.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi