• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}

Coronavirus: l’arma dell’innovazione per combattere la pandemia

7 min.

Coronavirus: l’arma dell’innovazione per combattere la pandemia

Sono tante le iniziative che, nel corso degli anni, hanno portato innovazione e digitalizzazione nel nostro lavoro: ecco come ci hanno aiutato a contenere la pandemia e come ci aiuteranno a ripartire velocemente.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

L’innovazione e la digitalizzazione sono stati i nostri migliori alleati durante l’emergenza del Coronavirus.

Nel momento in cui il mondo si è dovuto fermare per contrastare l’epidemia, abbiamo avuto la capacità di reagire tempestivamente ad una crisi inaspettata e difficile che ha colto impreparate molte aziende.

Per poter assicurare la continuità di un servizio essenziale come l’energia durante le emergenze, nel corso della pandemia abbiamo sviluppato un piano di misure di prevenzione e protezione per tutelare la salute dei nostri dipendenti che ci ha permesso di lavorare in modo efficiente, minimizzando l’esposizione ai rischi.

Ma non sono mancate soluzioni innovative e digitali che hanno supportato in maniera efficiente tutte le attività operative e mantenuto alte anche le prestazioni degli impianti e la qualità dei controlli e del monitoraggio, permettendoci di affrontare l’emergenza mettendo sempre al primo posto gli standard HSEQ e la tutela del nostro personale operativo in campo.

 

Droni, Artificial Intelligence, Smart Glasses e App per arginare il pericolo

Grazie alla grande esperienza maturata nell’ambito del RoBoost Program – che sta integrando sempre più robotica, droni, tecnologie AR/ e AI nelle attività di Operation & Maintenance di Enel Green Power – anche durante l’emergenza Covid19 abbiamo fatto largo impiego di droni e intelligenza artificiale in diversi impianti per effettuare monitoraggi ambientali, ispezionare grandi impianti fotovoltaici e rilevare lo stato della manutenzione su pale eoliche, opere idrocivili e impianti geotermici.

Altro strumento innovativo, che ci ha consentito di rispettare il distanziamento sociale, è stato l’impiego degli Smart Glasses. Questo dispositivo, abbinato ai tool di Remote Assistance e Mixed Reality, ha offerto la possibilità di seguire e assistere in diretta da remoto il personale presente negli impianti, collaborare con colleghi dall’altra parte del mondo e velocizzare la formazione del personale.

Alle attività robotizzate, inoltre, si è affiancato l’utilizzo delle piattaforme per la gestione ed il processamento dei dati georeferenziati per rendere disponibili dati e informazioni in tempo reale e garantire le attività dove la presenza dell’uomo era ridotta, garantendo sempre la sua allocazione su attività a valore aggiunto, in ottica di piena sostenibilità.

Per ripartire più velocemente, infine, stiamo investendo in ulteriori strumenti. Presto, oltre 4.000 colleghi di O&M potranno contare anche su uno strumento di Remote Assistance attraverso smartphones, attualmente in fase di distribuzione preliminare. Tramite app mobile, sarà possibile utilizzare questo strumento per supportare le attività di campo.
 

L’esperienza dei Virtual Bootcamp

Anche in piena emergenza Covid, la struttura solida di un network di partner presso gli ecosistemi più innovativi del pianeta dove sorgono gli Innovation Hub di Enel, ha consentito, grazie agli strumenti digitali a disposizione dell’Innovation, di lanciare e vivere comunque l’esperienza degli Start up bootcamp, dimostrando che superare gli ostacoli e trovare nuove soluzioni sia innato nel DNA di coloro per mestiere fanno Innovazione.

Tra febbraio e marzo sono stati organizzati da remoto i primi due start up bootcamp virtuali coordinati dagli Innovation Hub di Tel Aviv e di Madrid. Più di 50 start up europee e israeliane sono state analizzate su differenti challenge tecnologiche, fino all’identificazione di tre di esse, che hanno portato al lancio delle nostre prime collaborazioni con start up innovative, nate proprio durante l’emergenza Covid.
 

 

Accelerare il passo verso il futuro

Il futuro che ci aspetta sarà caratterizzato dall’introduzione di strumenti sempre più innovativi che cambieranno drasticamente il nostro modo di lavorare. L’obiettivo è quello di sfruttare al massimo le opportunità offerte dalle tecnologie digitali a vantaggio dell’efficienza operativa.

Per incrementare l’efficienza della programmazione delle attività di manutenzione ed un’ottimale pianificazione delle risorse operative, abbiamo messo a punto un sistema di Workforce Management con oltre 1.700 utenti, già testato in Italia e in fase avanzata di sviluppo in Nord America, che verrà esteso a tutti gli altri paesi su cui operiamo. Questo strumento permette la piena gestione da remoto dell’assegnazione e del riscontro sulle attività svolte, dialogando con i tecnici mediante una semplice app mobile. 

Il monitoraggio remoto sui nostri impianti verrà ulteriormente rafforzato grazie ad un’app di Plant Management. L’applicazione, che ha un ruolo di collegamento tra il mondo operativo e quello della manutenzione, consentirà di monitorare in real time le indisponibilità di impianto e di anticipare gli interventi di manutenzione da mettere in campo.

L’industrializzazione di tali innovazioni è il risultato della forte sinergia tra gli Innovation Hub, il Digital Hub e l’Operation & Maintenance di EGP nell’ambito del programma DigiWorld, nato per accelerare il processo di digitalizzazione all’interno dell’azienda e che ha coinvolto finora più di 10.000 colleghi in oltre 25 paesi diversi.

Articoli correlati

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi