• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}
{{navigationCta.name}}
3 min.

La foresta di Kastanologgos torna a vivere grazie a Enel Green Power

Pronto il piano di riforestazione per Kastanologgos, il castagneto dell’isola greca di Evia sulla quale Enel Green Power sta costruendo il parco eolico di Kafireas.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

I lavori per la costruzione di Kafireas, la centrale eolica che Enel Green Power sta completando in Grecia sull’isola di Evia, viaggiano spinti dal vento della sostenibilità. Ed il vento ricomincerà a soffiare anche tra i castagni secolari di Kastanologgos, grazie al piano di recupero della foresta che EGP ha siglato con le autorità locali.

Kastanologgos è una foresta di castagni situata a circa mille metri di altezza, sul versante est del Monte Ochi. Pochi castagni perenni sono ciò che resta della rigogliosa macchia di cui era ricoperto il costone della montagna.

Le piante superstiti sono considerate un vero e proprio monumento naturale, il cui valore è rilevante anche dal punto di vista dell’ecosistema: nell’intera Grecia sono rimasti pochissimi castagni “anziani” come quelli di Kastanologgos.

Le attività di riforestazione di Enel Green Power a Kastanologgos prenderanno il via a breve e dureranno fino al 2021. Il monitoraggio successivo si protrarrà per altri 3-5 anni, prima che il progetto possa dirsi concluso e che i castagni possano essere consegnati alle autorità forestali.
 

Salvaguardare ed innovare

Per proteggere gli alberi ed evitare il rischio di diffusione di malattie o parassiti, si procederà prima alla raccolta dei frutti delle piante indigene. Solo successivamente prenderà il via la riforestazione vera e propria: tutte le piante utilizzate per la riforestazione saranno bee-friendly e daranno un grande contributo alle attività di apicoltura e pastorizia che caratterizzano l’area del Monte Ochi.

L’area di riforestazione è stata stabilita dalle autorità forestali, in accordo con la legislazione ellenica vigente. Il parco eolico di Kafireas, così come tutte le centrali eoliche costruite in Grecia, ricade all’interno delle aree designate dal governo come Zone Eoliche Prioritarie (WPA). Dopo molte difficoltà, l’impianto ha superato la Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA), che analizza in dettaglio l’impatto della centrale eolica sull’ambiente circostante, regolando ogni fase del suo ciclo vita: dalla costruzione al funzionamento, fino alla dismissione. 

Il piano di recupero della foresta di Kastanologgos è uno degli obbiettivi stabiliti in fase di costruzione del parco eolico, e rientra a pieno titolo nel modello di Creazione di Valore Condiviso ipotizzato per Kafireas.

A pieno regime l’impianto di Kafireas - situato presso la cittadina di Karystos - potrà vantare una capacità installata di 154 MW, che lo collocherà al primo posto fra le centrali eoliche più grandi del Paese.

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi