Mondelēz International, produttore dei biscotti Oreo, acquista energia solare per la sua industria

Pubblicato lunedì, 21 ottobre 2019

“Questo accordo dimostra il nostro impegno per ridurre le emissioni di anidride carbonica generate dalle nostre attività produttive in tutto il mondo, con un’attenzione speciale per l’America del Nord. Insieme al nostro impegno più ad ampio raggio per eradicare la deforestazione, questo complesso di azioni forma un elemento fondamentale della nostra strategia per la creazione non solo di snack sostenibili, ma anche di un futuro sostenibile.”

– Glen Walter, Vice Presidente Esecutivo e Presidente Nord America, Mondelēz International

Per uno stato grande come il Texas, una grande centrale solare

Abbiamo avviato la costruzione della nostra centrale solare di Roadrunner nel marzo del 2019 e la prima fase del progetto prevede l’entrata in esercizio entro la fine dell’anno per generare 252 MW di energia rinnovabile. Il completamento della fase 2, previsto per la fine del 2020, porterà la centrale a produrre fino a 497 MW.

Le dimensioni di questo impianto lo renderanno la nostra più grande centrale solare sul territorio statunitense, oltre a essere in assoluto il secondo impianto solare del Texas per potenza installata: un risultato impressionante se si considera gli incredibili livelli di irraggiamento solare nello stato. In assoluto, ogni anno il progetto Roadrunner eviterà l’emissione di 800.000 tonnellate di CO2. Grazie al PPA firmato con Mondelēz, l’energia rinnovabile prodotta da EGP sarà un fattore fondamentale nella produzione di snack più sostenibili.

Mentre ci spingiamo avanti verso un futuro sempre più rinnovabile, diventa fondamentale avere compagni di viaggio come Mondelēz International che sottoscrivono PPA. Questi accordi di ampio respiro influenzano il portfolio energetico delle grandi industrie a favore delle fonti rinnovabili, spianando la strada verso la costruzione di un futuro a emissioni zero.