• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}

Verso il 2030. Cresce l’impegno di EGP in America Latina

6 min.

Verso il 2030. Cresce l’impegno di EGP in America Latina

Il 2019 è stato un anno decisivo per il futuro delle rinnovabili in America Latina, grazie a grandi progetti realizzati e nuovi importanti investimenti per lo sviluppo sostenibile

{{ item.title }}
{{ item.content }}

Un presente di duro impegno per un futuro ancora più verde. Prosegue lungo la strada della transizione energetica l’impegno di Enel Green Power in America Latina. Nell’ultimo anno, il cammino sulla strada della sostenibilità ha fatto segnare il raggiungimento di traguardi importanti, ma anche di tappe intermedie che, nel prossimo futuro, daranno una spinta decisiva alla crescita delle rinnovabili in tutto il continente. Ecco quali sono stati i contributi più importanti al nostro nuovo record di capacità rinnovabile costruita nel 2019.
 

Brasile: un 2019 di record e prestigiosi traguardi

Il 2019, in Brasile, è stato un anno ricco di importanti novità. Il motore economico e produttivo del America Latina ha tagliato ambiziosi traguardi nella costruzione delle grandi infrastrutture energetiche sostenibili che hanno fornito un contributo importantissimo al nostro record di oltre 3 GW di capacità rinnovabile realizzato nell’ultimo anno.

Il successo più importante è stato l’allacciamento alla rete della prima sezione da 475 MW del parco fotovoltaico São Gonçalo – il nostro più grande impianto solare in Brasile e il primo nel Paese a utilizzare moduli solari bifacciali – che è entrato in funzione oltre un anno prima del termine stabilito. Una volta conclusa la costruzione della nuova sezione da 133 MW (la fine dei lavori è prevista nel 2020), l’impianto salirà a 608 MW di capacità installata e sarà in grado di produrre oltre 1.500 GWh all’anno.

Altro grande successo è stato l' ampliamento del parco eolico Delfina. Avviato con un anticipo di ben quattro anni sulla tabella di marcia, nel 2019 l’impianto è stato completato con un’espansione di 29,4 MW, facendo salire a 209,4 MW la potenza installata complessiva. Delfina sarà in grado di produrre un totale di 960 GWh di energia sostenibile ogni anno.

Oltre agli importanti traguardi raggiunti nel 2019, quest’anno è stato definito anche il percorso di crescita futura. Proprio un anno fa (febbraio 2019), infatti, è stata avviata la costruzione del più grande parco eolico in America del Sud: Lagoa dos Ventos. Una volta a regime nel 2021, sarà il più esteso impianto di Enel Green Power di questo tipo a livello globale e aumenterà ulteriormente la nostra capacità installata con una consistente fornitura di energia pulita.
 

Il Messico punta deciso alla rivoluzione energetica

Nella grande corsa globale delle rinnovabili, in Messico il 2019 ha segnato la realizzazione di progetti importanti che contribuiranno a valorizzare la grande ricchezza di risorse del Paese.

Nell’anno appena concluso, è stato inaugurato il nuovo parco eolico di Salitrillos nello Stato di Tamaulipas. L’impianto, che ha richiesto un investimento complessivo di 150 milioni di dollari statunitensi, vanta una potenza installata complessiva di 103 MW generata da 30 aerogeneratori ed è in grado di produrre oltre 430 GWh all’anno, evitando l’immissione in atmosfera circa 236,000 tonnellate di CO2.  

Altro grande risultato è stato l’avvio della produzione del parco solare Magdalena II da 220 MW. Realizzato nello Stato di Tlaxcala, l’impianto – il primo composto interamente da pannelli bifacciali, ben 550.000 – ha richiesto un investimento di circa 165 milioni di dollari americani e dovrebbe raggiungere una produzione di circa 640 GWh l’anno.
 

Cile, nuovi investimenti per un futuro green 

Nonostante nell’ultimo anno non sia stata generata nuova capacità da fonti rinnovabili, in Cile il 2019 è stato un anno di grandi investimenti che nei prossimi anni porteranno ad accrescere l’energia pulita generata da EGP in tutto il mondo.

Uno dei momenti più importanti dell’anno è stato, ad esempio, l’avvio della costruzione della terza unità da 33 MW della centrale geotermica Cerro Pabellón. Il nuovo impianto, che sarà completato entro il secondo semestre del 2020, vedrà salire a 81 MW la capacità installata e sarà in grado di generare 600 GWh all’anno. Attualmente, a Cerro Parabellón si producono 48 MW complessivi generati da due unità preesistenti.

Ma il 2019 ha segnato soprattutto la posa di una vera e propria pietra miliare delle rinnovabili in Cile: l’impianto fotovoltaico Campos Sol da 382 MW nella regione di Atacama. Quello che diventerà il campo solare più grande del Cile entrerà in esercizio entro la fine del 2020, generando circa 1.160 GWh all’anno una volta pienamente operativo. La sua costruzione, avviata ad agosto dello scorso anno, ha richiesto un investimento complessivo di circa 320 milioni di dollari.
 

Colombia: un ruolo sempre più importante nella transizione energetica

Il 2019 in Colombia è stato l’anno della messa in funzione del più grande impianto fotovoltaico della Colombia, quello di El Paso. Un grande risultato, che ha aggiunto altri 86,2 MW alla capacità costruita da EGP in tutto il mondo.

L’impianto, situato nel Dipartimento di Cesar nel nord del Paese, rappresenta da solo l’80% della capacità solare installata nel paese. Con i suoi circa 250.000 pannelli, riuscirà a produrre circa 176 GWh all’anno: una quantità di energia pulita in grado di soddisfare il fabbisogno energetico di circa 102.000 famiglie colombiane, pari a circa 400.000 persone.

E in futuro, il ruolo della Colombia nella transizione energetica sarà sempre più decisivo. A partire dal 2022, infatti, 5 nuovi progetti di Enel Green Power (tre eolici e due solari) alimenteranno il sistema energetico del Paese con una produzione di energia rinnovabile pari a circa 2.027.533 kWh al giorno.
 

In Perù prosegue l’impegno di EGP

Infine, è in fase di consolidamento l’impegno di Enel Green Power in Perù. In tutto il Paese sono stati avviati nuovi progetti per un totale di 1,1 GW di capacità, che puntano a porre le radici per un futuro di sviluppo sostenibile. Sugli scudi la centrale idroelettrica Ayanunga e, soprattutto, l’impianto solare Rubi e la centrale eolica Wayra I che, una volta completati, saranno gli impianti ad energia solare ed eolica più grandi del Perù.

Articoli correlati

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi