• {{currentSearchSuggestions.title}}
  • {{currentSearchSuggestions.title}}
{{navigationCta.name}}

Sustainable Plant, una sfida di innovazione e integrazione

3 min.

Sustainable Plant, una sfida di innovazione e integrazione

L’energia prodotta dagli impianti di Enel Green Power è più che rinnovabile. Grazie all’adozione di un insieme di azioni e best practice che consentono di minimizzare l’impatto sull’ambiente e massimizzare le performance, portando benefici economici e sociali alle comunità, l’energia diventa essa stessa sostenibile.

{{ item.title }}
{{ item.content }}

La sfida della sostenibilità impone la capacità di rispondere alle sempre crescenti aspettative della società e del mercato.

Per questo, Enel Green Power ha ridefinito la sua strategia e i suoi processi operativi, partendo dal modello di sostenibilità basato sulla CSV (creazione di valore condiviso) e sviluppando il modello di impianto sostenibile, che permette tramite l’adozione di best practice di aumentare la sostenibilità delle sue centrali sparse in giro per il mondo.

L’obiettivo dell’impianto sostenibile è quello di minimizzare l'impatto delle attività di Operation and Maintenance (O&M) sull’ambiente, ottimizzando l’efficienza operativa degli impianti stessi e garantendo un uso responsabile delle risorse. Inoltre il modello si pone l’obiettivo di massimizzare l’impatto positivo sulle comunità locali nell’ottica di permettere una relazione a lungo termine con gli stakeholder.

Si tratta di un intento ambizioso, che può essere raggiunto solo grazie alla profonda conoscenza del contesto ambientale e sociale, implementando azioni di mitigazione specifiche creando valore condiviso (Creating shared value, CSV) e applicando i principi dell'economia circolare.
 

La sostenibilità secondo EGP

Con il nuovo modello operativo EGP si impegna a far sì che un impianto sia sostenibile e non solamente per l’energia che è in grado di produrre grazie alle fonti rinnovabili.

L’obiettivo è quello di applicare il modello CSV agli impianti, cosi come viene applicato ai cantieri e agli uffici, i tre pilastri di sostenibilità di EGP.

Il modello CSV è parte integrante del modello di business di EGP, integrandosi appieno nella catena di valore, e implica tre principi fondamentali.

Il primo riguarda l’aspetto sociale, per il quale EGP si impegna a garantire lo sviluppo sostenibile dei territori in cui lavora in una prospettiva di lungo termine.

Il secondo riguarda la tutela dell’ambiente, in modo da non intaccare il patrimonio delle risorse naturali.

Il terzo e ultimo punto riguarda l’efficienza operativa, che concerne l’ottimizzazione del business (o la creazione di nuovi), migliorando la produzione e minimizzando i costi.
 

La sfida sostenibile di Enel Green Power 

Il modello di impianto sostenibile è stato sviluppato dalla divisione O&M di EGP, in collaborazione con HSEQ (Health, Safety, Environment, Quality) e Sustainability

All’inizio del 2018 sono state raccolte – grazie ad un contest dedicato su open innovability - oltre 100 pratiche sostenibili nei 19 Paesi in cui O&M opera. In seguito, ne sono state selezionate circa 40, giudicate ottimali e replicabili, così da creare un catalogo dinamico da diffondere in tutti i Paesi.

Lo sforzo di O&M, HSEQ e Sustainability si concentra ora sull’implementazione del modello di impianto sostenibile all’intera flotta di EGP, che conta oltre 1200 centrali sparse tra i cinque continenti.

Qualche mese fa, a settembre, il modello di impianto sostenibile è stato presentato nei Paesi in cui O&M è presente, con una prima fase di formazione iniziale che ha avuto l’obiettivo di introdurre il modello.

Una seconda fase, con workshop dedicati, ha preso il via lo scorso novembre in Spagna, in Messico, in America Centrale e Latina, e continuerà per tutto il 2019 in Italia, in Nord America, in Grecia, in Bulgaria, in Romania e nel resto del mondo, con l’obiettivo di trasformare rapidamente le nostre centrali in impianti sostenibili.
 

Innovazione e tecnologia

Che si parli di droni per la manutenzione, di sistemi innovativi per rendere più efficiente la pulizia dei pannelli solari o di turismo sostenibile, l’impatto delle nostre azioni deve essere misurato con dati ed elementi precisi.

Per questo l’impianto sostenibile potrà essere valutato tramite KPI specifici, come ad esempio le emissioni totali di CO2, la produzione di rifiuti, la percentuale di riciclo, il consumo d’acqua o il riutilizzo della stessa.

Pertanto, ogni impianto avrà a disposizione una scorecard, per supportare il modello attraverso la misurazione di tutti i principali KPI ambientali e sociali.

Nei prossimi anni l’implementazione dell’impianto sostenibile di Enel Green Power e l’esperienza che ne deriverà contribuirà a rendere i nostri impianti sempre più sostenibili, partendo dallo sviluppo nelle fasi di Business development ed E&C, passando poi alla fase di O&M per arrivare fino al decommissioning. 

Articoli correlati

Questo sito si avvale di cookie analytics e di profilazione, propri e di terzi, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy  Accetta e chiudi